Fiat 500L: lo spot USA con Godzilla

La Fiat 500L Trekking fa ingozzare Godzilla nell'ultimo spot Usa di Fiat: ecco il video.

a:2:{s:5:"pages";a:2:{i:1;s:0:"";i:2;s:52:"Fiat 500L: Italian Invasion, il nuovo spot americano";}s:7:"content";a:2:{i:1;s:2529:"

Fiat ha rilasciato in America un nuovo Spot estremamente particolare dedicato alla famiglia di Fiat 500. Il marchio torinese ha infatti assoldato niente meno che Godzilla per pubblicizzare la Fiat 500L Trekking: questo per via del lancio del nuovo film del mostro giapponese, che ha debuttato in America in questi giorni e che, come ci segnalano i colleghi di Cineblog, arriverà nelle sale italiane a partire dal prossimo 15 maggio. All'interno dello spot, oltre alla Fiat 500L Trekking, sono presenti anche altre vetture del Lingotto esportate in America, come le normali Fiat 500 che vengono mangiate da Godzilla proprio come se fossero caramelle. Attirato dal vivace colore giallo della carrozzeria di una Fiat 500L Trekking, il mostro la insegue, con la compatta torinese che cerca di farsi largo tra le rovine di una città distrutta dall'impeto della bestia.

CLICCA QUI PER LA NOSTRA PROVA SU STRADA DELLA FIAT 500L TREKKING

Tuttavia Godzilla riesce ad afferrare la malcapitata Fiat 500L Trekking, mangiandosi anche lei. Peccato che questa gli vada di traverso, con il mostro che si vede così costretto a risputarla ed a lasciarla scappare per le strade della città. Questa pubblicità diventa così un vero colossal hollywoodiano grazie all'appoggio del film Godzilla che ha permesso un product placement molto particolare da parte di Fiat. Il mercato americano è infatti in continua espansione per il brand torinese che molto probabilmente nei prossimi anni amplierà ancor di più la propria presenza a Stelle e Strisce.

Al momento Fiat propone sul mercato americano, oltre alla Fiat 500L nelle sue diverse varianti, anche la Fiat 500 e la Fiat 500C. Oltre a questi modelli in America sono disponibili anche la versione elettrica della compatta, la Fiat 500e, e le immancabili varianti ad alte performance firmate Abarth, le Abarth 500 e Abarth 500C.

";i:2;s:2318:"

Fiat 500L: Italian Invasion, il nuovo spot americano

Piccola spaziosa ed intrigante: la Fiat 500L è pronta per l'invasione dell'America.

Fiat Usa ha realizzato un nuovo spot dedicato alla Fiat 500L ed alla gamma di Fiat 500, la compatta torinese che ha avuto un ottimo successo anche sul mercato d'oltreoceano. La Fiat 500 è infatti diventata in pochi mesi dal suo lancio, la Citycar più venduta in tutto il Nord America, con un market share del suo segmento pari al 58% eclissando la diretta concorrenza in una nuova fetta di mercato che in Usa è destinata ad ampliarsi col passare del tempo.

In questo nuovo filmato Fiat mostra una rivisitazione della guerra del 1812 in cui l'Impero Britannico invase il Nord America: l'invasione questa volta è però degli italiani, che arrivano con una Fiat 500 e le nuove Fiat 500L. In un attimo così l'austera cittadina protagonista di questo video si trasforma in un contesto moderno, giovane ed accattivante.

Fiat punta moltissimo sulla Fiat 500L per espandere ulteriormente il suo mercato nordamericano: pratica, spaziosa ma compatta, la Fiat 500L si propone come multispazio facilmente gestibile ed ideale anche per le più caotiche città. Dopo il successo europeo di questo modello, molto apprezzato dalla clientela per le sue ottime doti dinamiche, i suoi motori efficienti e la grande abitabilità interna, la Fiat 500L potrebbe rivelarsi un vero successo globale: ci si attendono infatti numeri importanti anche nel mercato Usa.

Come potete vedere anche dalla nostra ultima prova su strada della Fiat 500L, la nuova mpv compatta del Lingotto si dimostra un'automobile estremamente fruibile, comoda, piacevole da guidare e con davvero tanto spazio a bordo. Nonostante misuri solo 415 centimetri, la Fiat 500L dispone di un abitacolo comodo e ben sfruttabile, abbinato ad un grande vano bagagli da 343 o 400 litri, a seconda della posizione dei sedili posteriori.

";}}

  • shares
  • Mail
19 commenti Aggiorna
Ordina: