Toyota: "Nonostante le perdite resteremo in Formula 1"

toyota f1 2008

Dopo il pugno nello stomaco delle prime perdite operative nella storia di Toyota, da molte parti si erano sollevate ipotesi più o meno fondate che volevano i giapponesi in partenza dai pazzeschi costi della Formula 1, sulla scia dei connazionali di Honda. Niente di più falso, dato che la casa ha comunicato ufficialmente la sua presenza nel prossimo Mondiale. Del resto, la data di presentazione della nuova monoposto è già stata fissata, come scrivevamo proprio ieri.

"Non intendiamo assolutamente abbandonare la F1" ha dichiarato semplicemente la portavoce di Toyota, cui ha fatto eco John Howett, presidente del team: "Certo, la crisi colpisce tutti, sarebbe sciocco negarlo. Ma non siamo con l'acqua alla gola, né costretti a vivere giorno per giorno".

Howett peraltro è il vicepresidente della FOTA (l'associazione delle squadre di F1) e si sta battendo per garantire ai team una parte maggiore dei ricavi del Circo. Ad oggi le dieci squadre se ne dividono il 50% e un incremento di queste cifre (insieme al taglio dei costi) si tradurrebbe in una maggiore stabilità finanziaria per le squadre stesse e -di conseguenza- nella riduzione del rischio di abbandoni. Peccato che Ecclestone non sia entusiasta dell'idea.

Via | GlobalMotors

  • shares
  • Mail
15 commenti Aggiorna
Ordina: