Crash-test americani: l’NHTSA rimanda l’inasprimento delle normative

Le normative più severe in programma per i crash test americani condotti dall’NHTSA slittano dal 2010 al 2011: in questo modo l’ente d’Oltreoceano concede ai costruttori un anno in più per adeguarsi ai nuovi e più restrittivi criteri di attribuzione dei punti. Alla stessa maniera di quanto sta accadendo negli ultimi tempi con i nostri


Le normative più severe in programma per i crash test americani condotti dall’NHTSA slittano dal 2010 al 2011: in questo modo l’ente d’Oltreoceano concede ai costruttori un anno in più per adeguarsi ai nuovi e più restrittivi criteri di attribuzione dei punti.

Alla stessa maniera di quanto sta accadendo negli ultimi tempi con i nostri test EuroNCAP, che le auto di più recente progettazione superano senza problemi ottenendo le cinque stelle per la protezione degli occupanti adulti, anche in America il massimo punteggio dell’NHTSA è diventato quasi una formalità per i nuovi modelli: si pensi ad esempio che il 98% delle auto omologate tra il 2007 ed il 2008 ha ottenuto un minimo di quattro stelle.

La decisione ovviamente è stata accolta con una moderata soddisfazione da parte delle case costruttrici, attualmente impegnate a studiare come tagliare i costi e adeguare il business a questi tempi di crisi. Il pubblico americano, chiaramente, ha reagito in modo opposto.

Via | Autoblog.com

I Video di Autoblog

Ultime notizie su Annunci

Annunci, presentazione di nuovi modelli.

Tutto su Annunci →