I paradossi della crisi: -94,6% per il mercato dell'auto in Islanda!

bandiera islanda La crisi continua a far danni colpendo ovunque, pur se con differente intensità: l'Islanda ne ha subito gli effetti in modo molto più drammatico rispetto agli altri paesi europei, arrivando sull'orlo del collasso. E il mercato dell'auto immancabilmente ne ha sentito gli effetti, con un -94,6% (!) in 12 mesi.

Nel novembre del 2007, in Islanda erano state vendute 1365 nuove vetture. E nello stesso mese di quest'anno, 74. Se poi consideriamo che questo numero risibile è costituito completamente da consegne frutto di contratti già stipulati, abbiamo un quadro ancora più chiaro della situazione: nessun islandese s'è rifatto la macchina a novembre.

E anche grazie all'ultimo mese (ma non solo) il bilancio dei primi undici mesi del 2008 vede un calo di vendite superiore al 40%. Una situazione più unica che rara d'accordo, ma comunque indicativa dei tempi durissimi che stiamo attraversando.

Via | Quattroruote (Ringraziamo il nostro lettore "Franco T." per la segnalazione)

  • shares
  • Mail
21 commenti Aggiorna
Ordina: