Una volante della Polizia occupa il parcheggio riservato agli invalidi. A Shreveport scoppia la protesta

Scoppia la protesta contro la Polizia di Shrevenport. Il motivo? Una volante è stata fotografata due volte nel parcheggio riservati ai disabili. E' quindi automatico pensare che tutto il mondo sia paese, considerato anche l'epilogo: il posto non è più riservato.

handicap_parking_spot_cop

Marcus Hine deve aver trascorso le ultime giornate lavorative con uno stato d’animo ben lontano dal poter essere definito ideale. Marcus Hine è il Capitano della Polizia di Shreveport (Louisiana, Stati Uniti), cittadina di 200.000 anime che gli appassionati di motociclismo forse conosceranno per aver dato i natali a Freddie Spencer. Il dirigente sta infatti cercando di placare e risolvere una vera e propria bufera, che ha recentemente colpito il locale corpo di Polizia ed è stata ovviamente ripresa dalla stampa. La vicenda inizia nel mese di maggio, quando una cittadina fotografa una volante parcheggiata senza troppo riguardo nel posto riservato ai disabili.

L’episodio si ripetere il 9 giugno. Julie Garrett Mills – questo il nome della fotografa – decide ovviamente di dar voce al proprio dissenso e pubblica le immagini su Facebook. La reazione degli internauti è ovviamente esplosiva. Marcus Hine è quindi costretto ad incassare ed a scusarsi pubblicamente, affermando di non voler sottovalutare la gravità dell’accaduto. Trascorrono pochi giorni ed un secondo funzionario della Polizia ammette che l’agente verrà punito solo se ritenuto colpevole, rivelando allo stesso tempo che in simili circostanze è quasi sempre prevista un’azione disciplinare. Bene, tutto finito? Neanche per idea! Il parcheggio fin lì riservato è stato infatti convertito in un ordinario, rendendo ancora più fragoroso l’abuso.

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: