Fiat-Chrysler: possibile la cancellazione del marchio Dodge?

Mentre le procedure per la fusione tra Fiat e Chrysler vanno avanti, i media americani fanno le loro analisi ed ipotesi su quello che sarà il futuro del gruppo una volta che il timone passerà nelle mani della casa costruttrice italiana. Una delle voci che circolano riguarda la possibile cancellazione del marchio Dodge.

L’indiscrezione è stata pubblicata dal sito Ward’s Auto citando fonti informate sui fatti. La Dodge si troverà infatti ad affrontare una serie di problemi soprattutto dopo la fine della produzione della Avenger ed il passaggio di molti modelli sotto altri marchi del gruppo. Almeno due altri prodotti, spiegano le fonti, sarebbero già pronti ad essere venduti come Chrysler se non addirittura cancellati, riducendo ulteriormente la gamma di modelli Dodge.

Alla casa costruttrice resterebbero così solo la Durango, la Challenger e la Charger, a meno che nei prossimi mesi non vengano introdotte altre auto nuove. Il prossimo modello della Challenger potrebbe essere passata a SRT come è già successo per la Viper. La Durango condivide la piattaforma con la Jeep Grand Cherokee. La Charger potrebbe essere rimpiazzata dalla nuova Chrysler 300. I pick-up infine sono già da tempo passati sotto il marchio Ram.

Ogni decisione in merito però non dovrebbe realisticamente essere presa prima del 2016, quando la maggior parte della produzione del gruppo dovrebbe essere basata sulle piattaforme Fiat C/D-Evo o CUSW, cosa che già avviene per la Dart e la Journey. Proprio questa unione di piattaforme potrebbe portare alla sostituzione degli attuali modelli Dodge con equivalenti vetture a marchio Chrysler o Fiat.

  • shares
  • Mail
14 commenti Aggiorna
Ordina: