Crisi Ferrari: anche i ricchi piangono

logo ferrari

Dopo le misere 92 immatricolazioni dello scorso mese, la patina dorata è venuta meno: anche Ferrari ha avuto la necessità di porsi come impopolare, riducendo di un decimo (300 dipendenti) la forza lavoro. Ma non è tutto: la pausa natalizia (dal 19 dicembre al 7 gennaio), da alcuni considerata fin troppo “generosa”, è dagli stessi definita un forzato e puntuale “stop alla produzione”.

Il presidente Luca di Montezemolo, nello spiegare i motivi dall’empasse commerciale, smentisce il falso mito della Ferrari quale oggetto dal fascino imperituro: il programma di personalizzazione One to One avrebbe dovuto risollevare le stazionarie vendite di 599 Fiorano e 612 Scaglietti, mentre la F430 Spider avrebbe risentito della California, il cui debutto avrebbe addirittura portato ad un accumulo di esemplari nel Regno Unito. Di questo passo sarà assai difficoltoso raggiungere l’obiettivo, previsto per il 2010, delle 10,000 immatricolazioni annue.
Via | Autocar

  • shares
  • Mail
76 commenti Aggiorna
Ordina: