Aston Martin taglia un terzo dei posti di lavoro

Aston Martin V8 Vantage my2009

Il mercato è in crisi, il settore dell'auto vede buio pesto, le vendite vanno a picco e i costruttori si regolano di conseguenza. Tutti, nessuno escluso, nemmeno un marchio nobile come Aston Martin, che si è visto costretto a tagliare un terzo dei suoi posti di lavoro per rispondere alla contrazione della domanda.

La storica casa inglese ha annunciato ieri che licenzierà complessivamente 600 dipendenti. "Come molti altri costruttori premium siamo stati costretti e prendere questa misura per rispondere alla contrazione dell'economia mondiale, che non ha precedenti" ha dichiarato Ulrich Bez, amministratore delegato del brand.

Bez si è anche detto rammaricato della decisione: "Sono misure drastiche e mai auspicate, ma ci troviamo nell'obbligo di reagire alle condizioni assolutamente straordinarie del mercato".

Aston Martin V8 Vantage my2009
Aston Martin V8 Vantage my2009
Aston Martin V8 Vantage my2009

Aston Martin V8 Vantage my2009
Aston Martin V8 Vantage my2009
Aston Martin V8 Vantage my2009

Via | WhatCar

  • shares
  • Mail
12 commenti Aggiorna
Ordina: