Mercato dell'auto italiano: -30% a novembre!

sergio marchionne Sergio Marchionne, in occasione della visita del Presidente della Repubblica Napolitano al centro di ricerca Elasis di Pomigliano, ha anticipato di qualche ora il dato sul mercato dell'auto italiano a novembre: il -30% da lui annunciato suona di catastrofe.

La crisi dunque è molto più pesante del previsto, ma Fiat può trovare comunque un mezzo motivo per sorridere: la sua quota nelle vendite è aumentata rispetto a novembre 2007 e il gruppo è dunque in linea con i suoi obiettivi, ma al di là di questo c'è veramente poco da stare allegri.

Marchionne ha aggiunto che il mercato europeo, anche se in misura minore (l'ad parla di un -20% sui maggiori mercati), condivide (e condividerà nel 2009) i guai italiani, e che il problema è strutturale: fin quando la domanda non sarà supportata da misure statali a favore del consumo, la situazione, non solo per quanto riguarda l'auto, non si sbloccherà.

Tornando a Fiat, Marchionne e John Elkann hanno comunque sottolineato che l'azienda continuerà anche nel 2009 ad essere redditizia, anche a fronte di un calo dei ricavi stimato nel 20%.

Via | Repubblica (Ringraziamo il nostro lettore "a1" per la segnalazione)

  • shares
  • Mail
68 commenti Aggiorna
Ordina: