Pagani Zonda: prima anticipazione della R Evolution?

Pagani allude ad una nuova declinazione su base Zonda. Questo teaser potrebbe infatti anticipare la cattivissima Zonda R Evolution, aggiornamento della precedente Zonda R da cui si allontana per i 50 CV in più, per le nuove appendici aerodinamiche e per la massa ancora più contenuta.

teaser_pagani_zonda_r_evolution

Pagani stuzzica la fantasia di noi appassionati e rilascia sulla propria bacheca Facebook l’immagine di una misteriosa novità, accompagnata dal suggerimento ‘La rivoluzione sta per iniziare’. Questi due indizi non ci sono sufficienti per determinare con sicurezza di quale modello si tratti. Motorauthority ipotizza ad esempio un’evoluzione della Zonda R, denominata per l’appunto Zonda R Evolution e già presentata durante la Mille Miglia ad una ristretta cerchia di fortunatissimi potenziali acquirenti, i quali non hanno lasciato trapelare alcuna informazione o caratteristica tecnica.

Il portale statunitense ipotizza che la Pagani Zonda R Evolution possa erogare una cinquantina di cavalli in più rispetto alla Zonda R, raggiungendo così quota 800 CV. Sostanziose modifiche verrebbero poi apportate anche al pacchetto aerodinamico e ad alcuni componenti meccanici, con l’obiettivo di contenere il già ridotto peso. La Pagani Zonda R fu prodotta in 15 esemplari ed utilizzava il motore V12 6.0 di provenienza AMG, configurato nella versione da 750 CV a 7.500 giri/minuto e 710 Nm. Rispetto alla Zonda F da cui traeva origine si rivelava più lunga di 39.4 cm, aveva un passo maggiorato di 4.7 cm e le carreggiate erano più larghe di 5.0 cm.

La massa era contenuta in appena 1.070 chili, elemento che le permise di staccare al Nurburgring il fantastico tempo di 6 minuti e 47 secondi. Non era ovviamente omologata per l’utilizzo su strada.

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: