Volkswagen Golf 7 GTD: l’interpretazione di ABT

Nuovi particolari aerodinamici ed un potenziamento del motore diesel: così il tuner tedesco ha cambiato la berlina tedesca

Come aveva già fatto per le altre versioni della Volkswagen Golf 7, il tuner ABT Sportsline ha rivisitato anche la GTD: il modello con look sportivo, un motore diesel ad alte prestazioni e consumi ridotti. Presentata all’ultimo Salone di Ginevra, la Golf GTD è spinta dal propulsore quattro cilindri da due litri, con accelerazione da 0 a 100 km/h in 7.5 secondi e velocità massima pari a 230 km/h, aumentando le prestazioni della generazione precedente.

Il tuner tedesco ha voluto sottolineare il look dinamico di questa vettura, aumentando la potenza del motore ed aggiungendo nuovi particolari aerodinamici, per dare una sportività ancora maggiore alla berlina di Wolfsburg. In particolare, il pacchetto aerodinamico è stato arricchito da spoiler e griglia anteriore, minigonne e copri fari, tutti ovviamente marchiati ABT. Inoltre, sono presenti i cerchi in lega leggera da 18 o 19 pollici.

Per quanto riguarda il motore, invece, con il lavoro della squadra di ABT Power, il già efficiente 2.0 TDI è passato da 184 a 210 cavalli di potenza, mentre la coppia massima è salita da 380 a 430 Nm. Non sono stati ancora comunicati ufficialmente da ABT Sportsline, i dati sulle prestazioni di questa Golf 7 GTD rivisitata.

  • shares
  • Mail
9 commenti Aggiorna
Ordina: