Lazzarini Design Nuvola vince il Mille Miglia Design Experience

" Con uno sguardo verso il futuro, senza mai scordarci del passato..."


Il Mille Miglia Design Experience, contest realizzato in collaborazione con 1000 Miglia S.r.l, ha coinvolto oltre 80 giovani designer, spingendoli a liberare la propria creatività per progettare la Mille Miglia del Terzo Millennio. In occasione del giro di boa a Roma della Mille Miglia 2013, venerdì 17 maggio, i vincitori hanno ricevuto il meritato premio davanti al numeroso pubblico che, dopo aver assaporato l’eleganza del Ferrari Tribute, attendeva a Castel Sant’Angelo l’arrivo della prima vettura storica partecipante alla Corsa più Bella del Mondo. Tutti i progetti di ogni singola categoria, disegni a mano libera, disegni digitali / 3D e modelli fisici in scala, si sono distinti per creatività, originalità e tecnica di realizzazione, mettendo in difficoltà la giuria impegnata nella valutazione.

Pierpaolo Lazzarini, primo classificato della categoria disegni digitali / 3D, ha ideato un'auto chiamata "Nuvola", che prende forma dal corpo di un cigno e con le sue linee continue e retro futuristiche omaggia Nuvolari, l'uomo al volante più veloce di sempre. Oltre ai progetti premiati, tutti gli elaborati creati per Mille Miglia Design Experience sono stati esposti nello stand dedicato, allestito proprio nel giorno della premiazione all’interno del Villaggio Sponsor, catturando così l’attenzione del pubblico che si è complimentato con i giovani designer per l’entusiasmo e la passione che ogni singolo disegno riusciva a trasmettere.

Nuvola si caratterizza per le sue linee continue, retrofuturistiche, che si ripercuotono per tutta la sua superfice – ci spiega il nostro amico e lettore Pierpaolo Lazzarini - Nuvola è un auto sportiva a tre posti con un propulsore elettrico posteriore in grado di erogare 250kW(335HP). Grazie al telaio e alla "duo"scocca in carbonio, nonostante la sua mole e le 16 batterie presenti nella parte anteriore della vettura, l'auto non supera i 1000 Kg di peso. L'accesso nell'abitacolo è consentito grazie allo scorrimento della stessa sovrastruttura del telaio tramite quattro binari posizionati lateralmente nel blocco anteriore”.

  • shares
  • Mail
7 commenti Aggiorna
Ordina: