Gumball 3000: lo spirito della corsa in video

Una Morgan 3 Wheeler e 3.000 miglia di strada per la corsa più pazza del Mondo: la Gumball 3000

La Gumball 3000 è una delle corse più pazze del Mondo. Appassionti di automobili di lusso arrivano da ogni parte del Mondo per prendere parte a questa manifestazione che raggruppa alcuni degli esemplari più personalizzati delle supercar di tutti i marchi. In questo video, creato direttamente da Gumball come trailer dello spirito della corsa, Charles Morgan e sua moglie Kiera mostrano alcuni momenti della Gumball 3000 dello scorso anno svoltasi in America.

Il britannico non poteva che correre con una delle vetture del marchio fondato da suo nonno e la prescelta è stata una bellissima Morgan 3 Wheeler, modello che riprende l'originale mantenendone praticamente immutate le caratteristiche e l'aspetto. La gara, lunga tre mila miglia, come il nome lascia intuire, è dura e sfiancante come si può vedere dalle reazioni della moglie di Charles Morgan all'interno del video che mostra, oltre ad alcuni momenti della corsa, anche i dietro le quinte, i problemi avuti dalla coppia e le soste tecniche per eseguire riparazioni alla Morgan 3 Wheeler.

Per chi non lo sapesse, la Gumball 3000 è una corsa non competitiva che si svolge a partire dal 1999 su strade aperte al traffico. Le origini di questa corsa sono tuttavia più antiche: già nel 1970 infatti venne organizzata la prima Cannonball in America. Si trattava di una corsa da costa a costa per omaggiare la traversata degli Stati Uniti del pilota motociclistico Erwin George Baker del 1933. La corsa attirò fin da subito appassionati e piloti famosi, basti pensare che la seconda edizione venne vinta da Dan Gurney, ex pilota di Formula 1 su una Ferrari Daytona, che attraversò l'America da New York a Los Angeles in 35 ore.

Ovviamente gli iscritti alla gara non rispettavano il codice della strada, percui la corsa venne cancellata nel 1979. Vent'anni dopo però lo spirito della leggendaria Cannonball riprese vita nella Gumball 3000 che, accoppiando un rally non competitivo lungo 3.000 miglia ad una settimana tra i più lussuosi hotel del Mondo ed a delle feste esclusive, ha fatto rinascere la manifestazione in un contesto meno pericoloso. Anche ai giorni nostri però i piloti che prendono parte alla Gumball 3000 non sempre rispettano le regole del codice della strada, e spesso neanche quelle del buon senso, causando spesso premature rotture dei motori di supercar da centinaia di migliaia di euro.

  • shares
  • Mail