Autoblog alla II Fiera Mondiale dei Veicoli a Metano e Idrogeno - parte II: le conferenze

Autoblog alla II Fiera Mondiale dei Veicoli a Metano e Idrogeno

“Vi sono tutte le condizioni: nei due anni del mio mandato si potrebbe realizzare la definitiva svolta. Mai come in questo momento io ed i miei colleghi abbiamo riposto una simile fiducia nel mercato”. Con queste parole, pronunciate con sincera convinzione, Richard Kolodziej, Presidente della IANGV (Associazione Internazionale dei Veicoli a Gas Naturale), ha aperto il proprio intervento alla II Fiera Mondiale dei Veicoli a Metano e Idrogeno.

“Abbiamo scelto Torino – prosegue Kolodziej – quale città ospitante per riconoscere la posizione leader dell’Italia: questo attestato di merito non ha la valenza del traguardo raggiunto ma del punto d’avvio. Si può e si deve crescere. Si può e si deve aumentare la penetrazione sul mercato, estendere la rete di distribuzione, coinvolgere la politica. Guardiamo l’esempio sudamericano, dove Argentina e Brasile hanno il 10/15% del parco circolante equipaggiato con propulsori a metano. Ma anche Perù e Venezuela dimostrano di essere realtà consolidate”.

Autoblog alla II Fiera Mondiale dei Veicoli a Metano e Idrogeno
Autoblog alla II Fiera Mondiale dei Veicoli a Metano e Idrogeno
Autoblog alla II Fiera Mondiale dei Veicoli a Metano e Idrogeno

Autoblog alla II Fiera Mondiale dei Veicoli a Metano e Idrogeno
Autoblog alla II Fiera Mondiale dei Veicoli a Metano e Idrogeno
Autoblog alla II Fiera Mondiale dei Veicoli a Metano e Idrogeno

Il numero uno della IANGV conclude “esprimendo rammarico per la poca convinzione mostrata dai due candidati alla Casa Bianca nei confronti della politica ambientale: né Barack Obama né John McCain hanno prestato attenzione alle qualità del metano, optando per alternative più costose e dallo sviluppo tutt’altro che concluso”.

Autoblog alla II Fiera Mondiale dei Veicoli a Metano e Idrogeno
Autoblog alla II Fiera Mondiale dei Veicoli a Metano e Idrogeno
Autoblog alla II Fiera Mondiale dei Veicoli a Metano e Idrogeno

Prima dell’applaudito discorso di Richard Kolodziej, Giorgio Neri, responsabile alla pianificazione marketing per la mobilità sostenibile del brand Fiat, ha tracciato un bilancio relativo ai piani di sviluppo del costruttore sabaudo: “Quando si parla di metano, di solito si usano verbi coniugati al gerundio o, peggio ancora, al condizionale: noi parliamo all’imperativo. Del resto i numeri appoggiano le nostre decisioni: in soli diciotto mesi, la diffusione sul mercato delle vetture NGV è salita dall’1,8 al 5%, con l’obiettivo di sfondare l’ennesimo record nel 2009”.

Autoblog alla II Fiera Mondiale dei Veicoli a Metano e Idrogeno
Autoblog alla II Fiera Mondiale dei Veicoli a Metano e Idrogeno
Autoblog alla II Fiera Mondiale dei Veicoli a Metano e Idrogeno

“Fiat è protagonista assoluta in Italia – ricorda Neri –, mercato il cui 'peso' a livello continentale si attesta al 90%. Però dobbiamo essere onesti: quest’impetuoso incremento non sarebbe stato possibile senza l’innesto in gamma della Panda Natural Power. Basta ricordare come nello scorso maggio le vendite della nostra ‘gallina dalle uova d’oro’ abbiano addirittura superato l’omologa versione a benzina. Oppure, è sintomatico sottolineare come in Emilia Romagna due Panda su tre vengono preferite con architettura a metano”.

Autoblog alla II Fiera Mondiale dei Veicoli a Metano e Idrogeno
Autoblog alla II Fiera Mondiale dei Veicoli a Metano e Idrogeno

“In attesa della Grande Punto, i cui valori saranno da riferimento per la categoria, vorrei concentrarmi sul vero problema: la distribuzione, male organizzata e non omogenea. Stiamo lavorando in stretto contatto con le istituzioni per incrementare l’offerta, soprattutto in quelle aree geografiche sprovviste”. Alla prossima edizione della Fiera – Roma, giugno 2010 – non sarà più ammesso definire “realtà emergente” i carburanti alternativi.

  • shares
  • Mail
42 commenti Aggiorna
Ordina: