Mercedes Classe B Hydrogen: la Stella inidica la strada

Mercedes Classe B Hydrogen

Anno 1997: lancio in Giappone della prima vettura ibrida, la Prius. Da allora poco è cambiato. Lei continua a ricoprire il ruolo di leader, Honda – almeno fino ad oggi – non si è rivelata quella credibile e minacciosa antagonista e gli avversari sono rimasti all’età della pietra. Anno 2008: Mercedes avvia i collaudi del suo primo modello ad idrogeno. Si apre una nuova era.

Il cui culmine coinciderà con il definitivo tramonto del motore a scoppio. La volontà di offrire al grande pubblico un simile prodotto nel triennio compreso fra il 2012 ed il 2015 sottolinea l’auspicata evoluzione mentale dei produttori: le normative anti-inquinamento sempre più mortificanti, il “disintossicarsi” dalla dipendenza del petrolio e, non ultima, la possibilità di produrre auto a zero emissioni sono ambiti su cui non si può traccheggiare ulteriormente.

Al contempo, forse per sdoganare l’immagine delle fuel cell quale tecnologia complessa e poco malleabile, il costruttore tedesco ha disposto i propri test sul corpo vettura di una Classe B: tutt’altra apparenza rispetto alla Bmw Serie 7. Matthias Brock, responsabile Mercedes, ha promesso una produzione in piccola serie nel 2010. Il dilemma precipuo, in attesa di risolvere i difetti congeniali – è richiesta ancora troppa energia per liquefare l’idrogeno - consiste nell’allestire una rete di distribuzione.

Mercedes Classe B Hydrogen

Via | World Car Fans (Grazie a Bugatti&91 per la segnalazione)

  • shares
  • Mail
27 commenti Aggiorna
Ordina: