Quando una barchetta mette al tappeto: K.O. 7 Spider ed 8 Coupé

K.O. 7 Spider and 8 Coupé

La fortuna di chiamarsi Ken Okuyama: quale nome risulta più immediato delle sue iniziali, KO? Minacciose, intimidatorie e universali. Le stese qualità della sua barchetta, attesa al debutto al prossimo salone di Ginevra (marzo 2009). Una “track day car” come tante altre, solo priva dell’adorabile follia britannica? No, perché lei, squisita vanità, esige solo il meglio per “addobbare” i suoi 750 chili.

Il propulsore della K.O. 7 Spider è lo stesso VTEC 2,0 della Honda S2000, potenziato fino alla soglia dei 250 cavalli (erogati ad 8,300 giri). Il cambio manuale a sei rapporti, poi, è un sapiente colpo di pennello ad un quadro già ricco di sfumature. Manca solo la cornice, fornita da TAG Heuer: uno splendido cronografo Grand Carrera, infatti, splende suadente a centro plancia.

K.O. 7 Spider and 8 Coupé
K.O. 7 Spider and 8 Coupé
K.O. 7 Spider and 8 Coupé

K.O. 7 Spider and 8 Coupé
K.O. 7 Spider and 8 Coupé
K.O. 7 Spider and 8 Coupé

Tanta qualità si ripercuote in maniera negativa alla voce prezzo. Il designer giapponese, ex responsabile allo stile Pininfarina, ha programmato novantanove unità annue per il 2009-2010 ad un prezzo previsto di circa 132,000 Euro. Chissà quanto costerà la 8 Coupé, spinta da un propulsore elettrico da 134 cavalli con una autonomia di oltre 150 chilometri: lei, però, non è ancora pronta per la produzione.

Via | Auto Express

  • shares
  • Mail
9 commenti Aggiorna
Ordina: