Inghilterra: automobilisti tracciati per la sicurezza del paese

CCTV camera_ guardian

Le oltre tremila telecamere disposte sul territorio inglese sono da tempo in grado di registrare automaticamente le targhe delle auto di passaggio, per consentire alle forze dell'ordine di velocizzare le pratiche e multare gli indisciplinati. Il governo ha però deciso di estendere l'utilizzo di questi dati con scopi ancora più complessi per il progetto Automated Number Plate Recognition (ANPR).

Secondo le indiscrezioni fornite dalla testata Guardian, sarà infatti creato un enorme database di tutti gli avvistamenti e sarà potenziata la rete, in modo da poter ricostruire percorso ed orario di passaggio degli automobilisti: questo servirà a rintracciare criminali, ricostruire spostamenti sospetti o anche, semplicemente, individuare un cittadino che deve pagare una multa. Saranno ogni giorno riconosciute 50 milioni di targhe, contro i 10 milioni dell'attuale sistema.

Il database centralizzato situato ad Hendon conserverà i dati per 5 anni e sarà accessibile alle forze dell'ordine, con grande indignazione delle associazioni dei consumatori che gridano allo scandalo per il totale disinteressamento verso la privacy e per il rischio, purtroppo frequente, di furto di dati sensibili a cui ormai siamo abituati.

Via | Punto-informatico

  • shares
  • Mail
55 commenti Aggiorna
Ordina: