BMW M: nel futuro tre cilindri e motori turbo, ma non l'integrale

BMW M: nel futuro tre cilindri e motori turbo? Probabilmente si, ma senza passare dalla trazione integrale.

Foto spia BMW M5 facelift

I futuri motori firmati BMW M deriveranno da quelli delle normali BMW di serie. A dirlo è proprio Friedrich Nitschke, capo di BMW M che il reparto sportivo del marchio bavarese introdurrà nei prossimi anni nuove motorizzazioni che saranno basate sui propulsori che equipaggeranno le future vetture dell'elica. A questi propulsori saranno ovviamente apportate delle modifiche, atte a migliorare notevolmente le performance, ottimizzandole secondo le specifiche costruttive di BMW M. I nuovi motori saranno quindi molto probabilmente sovralimentati e consentiranno, come da storia del marchio, regimi di rotazione molto elevati, anche al di sopra degli attuali 7.000 giri al minuto garantiti dal V8 turbo della gamma BMW. Nel futuro potrebbe esserci anche un motore a tre cilindri da 1.5 litri che consentirebbe potenze superiori ai 310 cavalli, con una potenza specifica di circa 200 cavalli/litro che potrebbe rivelarsi adatta anche alle versioni più compatte delle BMW M, anche per via del suono che, a detta di BMW, risulterà molto simile a quello di un sei cilindri.

Durante la stessa intervista rilasciata a Car and Driver, Friedrich Nitschke ha poi aggiunto alcune informazioni sul futuro delle sportive bavaresi, parlando di trasmissioni, trazione integrale e sterzi elettromeccanici. Proprio riguardo i sistemi di sterzo delle future BMW M3 e BMW M4, pare che potrebbero arrivare nuovi sistemi elettromeccanici che attualmente avrebbero raggiunto un livello tale da poter sostituire tranquillamente, anche sulle vetture sportive, i classici servosterzi idraulici. Sempre dal punto di vista dinamico sembra scartato l'arrivo della trazione integrale XDrive per le nuove sportive dell'Elica, fatta eccezione per la futura BMW M5 che potrebbe introdurre le quattro ruote motrici con un sistema evoluto rispetto all'attuale XDrive utilizzato sulle BMW X5M, BMW X6M e per le vetture marchiate BMW M Performance.

La scelta di mantenere unicamente la trazione posteriore è dovuta al fatto che la clientela del brand M non senta la necessità di avere un sistema di trazione integrale sulla propria vettura che, oltre a modificare la guidabilità dell'auto, la appesantirebbe e ne ridurrebbe la precisione nelle curve. Per quanto riguarda le future BMW M5 e BMW M6, pare che il marchio bavarese abbia intenzione di utilizzare nuovi materiali che consentirebbero di alleggerirle notevolmente, permettendo una migliore efficienza e prestazioni ancor più elevate.

Foto spia BMW M5 facelift
Foto spia BMW M5 facelift
Foto spia BMW M5 facelift
Foto spia BMW M5 facelift
Foto spia BMW M5 facelift
Foto spia BMW M5 facelift
Foto spia BMW M5 facelift
Foto Spia della nuova BMW M3 2014
Foto Spia della nuova BMW M3 2014
BMW M3 nuove foto spia
BMW M3 nuove foto spia
BMW M3 nuove foto spia
BMW M3 nuove foto spia
BMW M3 nuove foto spia
BMW M3 nuove foto spia

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: