Pikes Peak 2013: la manche di Sebastien Loeb in video

Dopo alcuni giorni d'attesa ecco finalmente il video che tutti noi volevamo goderci: è stato infatti pubblicato il filmato della vittoria di Sebastian Loeb alla Pikes Peak, documento piacevole e significativo quanto la celeberrima scalata di Ari Vatanen su Peugeot 405 T16

a:2:{s:5:"pages";a:10:{i:1;s:0:"";i:2;s:42:"Sebastien Loeb vince ed entra nella storia";i:3;s:39:"Pikes Peak 2013: risultati delle prove ";i:4;s:57:"Pikes Peak 2013: nuovo video della Hyundai di Rhys Millen";i:5;s:58:"Pikes Peak 2013: record della Range Rover Sport tra i Suv ";i:6;s:64:"Pikes Peak 2013: la costruzione della Peugeot 208 T16 Pikes Peak";i:7;s:44:"Pikes Peak: alla corsa anche Mini Countryman";i:8;s:46:"Pikes Peak: ultimi test per la Peugeot 208 T16";i:9;s:48:"Pikes Peak: la Peugeot 208 T16 di Sebastian Loeb";i:10;s:54:"Pikes Peak International Hill Climb: la gara in salita";}s:7:"content";a:10:{i:1;s:1483:"

Il record stabilito da Rhys Millen è durato solo un’edizione. ‘Colpa’ di Sebastin Loeb, vincitore della Pikes Peak 2013 ed autore di una manche semplicemente fantastica: il pilota francese ha infatti stabilito il tempo di 8 minuti 13 secondi ed 878 millesimi, rivelandosi più veloce di 1 minuto e mezzo su una gara dalla durata complessiva inferiore a 10 minuti. Questo video ci permette finalmente di valutare lo spessore della sua manche, corsa al volante della Peugeot 208 T16 Pikes Peak – il cui rapporto peso/potenza ammonta ad 1 – e su un fondo stradale asfaltato.

Loeb si è imposto nella categoria regina (Unlimited) ed ha preceduto Rhys Millen su Hyundai Genesis Coupé, Jean Philippe Dayraut su Mini Countryman Pikes Peak e Paul Dallenbach su Hyundai Genesis Coupé, quest’ultimo però concorrente nella Time Attack. Nobuhiro Tajima si è invece aggiudicato la categoria Electric, stabilendo un tempo decisamente valido: il suo 9:46.530 è inferiore di soli 4 decimi al record stabilito da Millen nel 2012. Durante la salita del pilota francese si è però rischiato il dramma.

Quattro spettatori hanno attraversato la strada pochi secondi prima che transitasse la Peugeot 208 T16, correndo un bel rischio e prendendosi un grosso spavento. Loeb non si è minimamente scomposto. Il record prima di tutto…

";i:2;s:2562:"

Sebastien Loeb vince ed entra nella storia

Pikes Peak 2013 Sebastien Loeb Peugeot 208 T16

Ormai era nell'aria da settimane, tutti lo sapevano ma nessuno lo diceva: Sebastien Loeb ha letteralmente dominato la Pikes Peak. Il campione francese, grazie anche alla sua poderosa Peugeot 208 T16 Pikes Peak ha polverizzato in maniera imbarazzante, diventando probabilmente un unicum tra i primati del motorsport, almeno moderno, il record della Pikes Peak. Rhys Millen, detentore del precedente primato ha visto infrangere il proprio record di oltre un minuto e mezzo su una gara con una durata inferiore ai dieci minuti.

Il tempo di Sebastien Loeb è davvero incredibile, nessuno se lo sarebbe mai aspettato: 8 minuti 13 secondi ed 878 millesimi. Il francese diventa così il primo essere umano ad essere sceso al di sotto dei nove minuti nella Pikes Peak International Hill Climb, devastando letteralmente il precedente record di 9:46.164 detenuto da Rhys Millen. Sebastien Loeb ha potuto contare su un fondo stradale completamente asfaltato e su una vettura con un raporto peso/potenza pari a uno.

La sua Peugeot 208 T16 Pikes Peak, della quale vi abbiamo parlato moltissime volte nelle scorse settimane, è entrata così nella storia della Pikes Peak e del motorsport, con i suoi 850 cavalli per 850 chilogrammi e soluzioni tecniche d'altissimo livello. Per la cronaca, nella classe Unlimited, la più elevata e riservata alle automobili più performanti, il secondo posto è stato conquistato dalla Hyundai Genesis Coupé di Rhys Millen che, pur migliorando in maniera notevole il suo record dello scorso anno, chiudendo la gara in 9:02.192, nulla ha potuto contro lo scatenato Sebastien Loeb. Terza la Mini Countryman Pikes Peak di Jean Philippe Dayraut con 9:42.740, tempo di 4 secondi inferiore rispetto al primato fatto segnare lo scorso anno.

Quarto nella classifica finale Paul Dallenbach che con la sua Hyundai Genesis Coupé iscritta nella classe Time Attack ha fatto segnare un nuovo record per la categoria, 9:46.001, così come è avvenuto anche per le auto elettriche con Nobuhiro Tajima, grande esperto della Pikes Peak, che ha vinto la categoria Electric con un tempo di 9:46.530, solo 4 decimi di secondo più lento rispetto al record del 2012 della classe Unlimited.

";i:3;s:2153:"

Pikes Peak 2013: risultati delle prove

Pikes Peak 2013, tutto pronto per la gara in salita più importante del Mondo: Sebastien Loeb riuscirà a conquistare la vittoria ed a battere il record?

Pikes Peak 2013 Sebastien Loeb Peugeot 208 T16

Domani, 30 giugno 2013, si svolgerà la Pikes Peak, cronoscalata più importante al Mondo, che vedrà il ritorno di alcuni importanti team ufficiali, come quello di Peugeot con Sebastian Loeb che, oltre a dare spettacolo, tenteranno di battere il record della gara. Proprio Sebastien Loeb, a bordo della sua Peugeot 208 T16 Pikes Peak ha dominato le prime sessioni di prove che hanno impegnato alcune sezioni del tracciato che verrà percorso per intero nella giornata di domenica. Il francese ha infatti fatto segnare un tempo di 3:26.153 con una media di 90.108 miglia orarie nelle sezioni 1 e 2, staccando di ben 23 secondi il suo più vicino rivale, Romain Dumas su Porsche 911 GT3 appositamente allestita per la Pikes Peak.

Terzo a quasi 30 secondi dal pluricampione del Mondo Rally, che l'anno prossimo approderà in WTCC, Jean Philippe Dayraut con la sua Mini Countryman Pikes Peak. Dominio europeo nelle qualifiche con due francesi ed uno svizzero in vetta alla classifica della Unlimited, con molte sorprese anche nelle altre categorie. Una delle notizie più significative, almeno per il momento è che Nobuhiro Tajima, pluricampione della Pikes Peak, si è classificato secondo nelle prove libere della categoria elettrica, alle spalle del connazionale Hiroshi Masuoka.

Staremo a vedere cosa ci riserverà la giornata di domenica che vedrà scontrarsi alcuni dei migliori piloti al Mondo di questa disciplina ed altrettanti Campioni delle varie specialità motoristiche. Il favorito è sicuramente Sebastien Loeb che, oltre ad avere un'auto ultraperformante, ha lo stile di guida giusto per affrontare la salita del Colorado nel modo giusto. Ma riuscirà a battere l'attuale record fissato a 9 minuti e 46 secondi?

";i:4;s:2281:"

Pikes Peak 2013: nuovo video della Hyundai di Rhys Millen


Rhys Millen e la sua Hyundai Genesis Coupé PM580T si preparano per cercare di vincere nuovamente la Pikes Peak: ecco tutti i retroscena.

Hyundai ha rilasciato un nuovo video ufficiale che mostra i retroscena della preparazione di Rhys Millen e della sua Hyundai PM580T, una vettura creata appositamente per affrontare la Pikes Peak 2013 ed ispirata alla Hyundai Genesis Coupé. Rhys Millen affronterà la Pikes Peak 2013 cercando di ripetere il suo ottimo risultato dello scorso anno quando ha stabilito il record assoluto nella cronoscalata americana. Il tempo di 9:46.164 è stato ottenuto grazie ad una guida estremamente precisa del campione americano, grande conoscitore della salita della Pikes Peak, che nel 2012, per il primo anno nella storia, era completamente asfaltata.

L'obbiettivo di Hyundai è quello di bissare il successo della Pikes Peak 2012 anche nell'edizione 2013, cercando di abbassare ancor di più quel 9 e 46 che ha fatto entrare il brand coreano ed il suo pilota Rhys Millen nella storia di questa competizione. La Hyundai Genesis Coupé PM580T utilizzata per l'impresa è costruita attorno ad un telaio tubolare con guida centrale e carrozzeria in carbonio. Il motore è posteriore ed il bilanciamento dei pesi è finemente studiato per ottenere una perfetta stabilità, garantita anche dall'aerodinamica e dalle larghe carreggiate dell'auto.

Con la Hyundai Genesis Coupé c'è però davvero poco in comune, solo alcuni tratti somatici come gli adesivi anteriori che riprendono il design dei fanali dell'auto ed altri particolari. Il motore è un V6 turbo da 3.8 litri in grado di erogare ben 900 cavalli e più di 1.000 Nm di coppia massima. Hyundai è ancora al lavoro su questa vettura che, come i dati suggeriscono, correrà nella top class, la Unlimited. I test procedono infatti durante questi giorni su un tracciato di prova nel deserto del Mojave, in California, in vista dell'arrivo in Colorado con la gara fissata per il 30 di giugno.

";i:5;s:1913:"

Pikes Peak 2013: record della Range Rover Sport tra i Suv

La Range Rover Sport stabilisce il record alla Pikes Peak nella categoria Suv: tutto merito della nuova dinamica e del V8 Supercharged.

Range Rover Sport Pikes Peak

La Range Rover Sport ha stabilito il nuovo record nella categoria Suv sui 19.99 chilometri in salita della Pikes Peak. Rinnovata con un telaio molto più leggero rispetto al passato, la nuova Range Rover Sport ha completato il percorso composto da ben 156 curve in 12 minuti, 35 secondi e 61 centesimi, stabilendo il nuovo record della categoria Sport Utility Vehicle.

La Range Rover Sport scelata per l'impresa era equipaggiata con il V8 da 5.0 litri Supercharged, guidata da Paul Dallenbach, grande esperto della Pikes Peak International Hill Climb. La nuova Range Rover Sport ha una dinamica estremamente migliorata rispetto alla precedente generazione: basti pensare che il peso è diminuito di oltre 400 chilogrammi ed oltre alle prestazioni ne hanno beneficiato anche la guidabilità e l'handling della vettura. Per la cronoscalata Range Rover non ha apportato modifiche alla vettura, limitandosi, come regolamento impone, a predisporre l'abitacolo con delle cinture di sicurezza da competizione ed una roll cage interna.

I 510 cavalli del V8 Supercharged sono in grado di portare la Range Rover Sport da 0 a 100 chilometri orari in soli 5.3 secondi, ben 9 decimi in meno rispetto al modello uscente. Proprio grazie alle migliori dinamiche e delle prestazioni, la Range Rover Sport 2013 è riuscita a conquistare il primato, al di fuori della gara che si svolgerà il prossimo 30 giugno, sulla salita più famosa del Colorado.

";i:6;s:2555:"

Pikes Peak 2013: la costruzione della Peugeot 208 T16 Pikes Peak

Un'auto progettata e costruita per eccellere alla Pikes Peak: è la Peugeot 208 T16 Pikes Peak di cui Peugeot ci mostra le fasi di realizzazione in un nuovo video in time lapse.

Ancora pochi giorni ed inizierà la Pikes Peak, la gara in salita più famosa al Mondo che quest'anno vedrà anche il ritorno di Peugeot che, per celebrare i 20 anni della Peugeot 405 T16 Pikes Peak, ha creato la Peugeot 208 T16 Pikes Peak. La vettura francese sarà guidata per l'occasione dal pluricampione del Mondo di Rally Sebastien Loeb che tenterà di bissare la vittoria del 1988 di Ari Vatanen. In questo nuovo filmato ufficiale, Peugeot mostra un time lapse della costruzione della Peugeot 208 T16 Pikes Peak che, come si può ben vedere dalle immagini, con la sorella stradale, la Peugeot 208, ha ben pochi particolari in comune.

Telaio tubolare leggerissimo ma rigido e resistente, scocca interamente in fibra di carbonio, motore posteriore e trazione integrale: questi alcuni dei segreti che permetteranno alla Peugeot 208 T16 Pikes Peak di lottare per la vittoria nell'hill climb del Colorado prevista per il prossimo 30 giugno. Una vettura praticamente progettata da zero, appositamente sviluppata per avere le massime prestazioni attualmente ottenibili a livello di aderenza ed accelerazione, con un'aerodinamica finemente studiata che, grazie alle enormi appendici installate su muso e coda della vettura, permetterà una downforce elevatissima ad ogni velocità.

La Peugeot 208 T16 Pikes Peak pesa 875 chilogrammi e dispone di un potentissimo motore V6 biturbo da 875 cavalli: il rapporto peso potenza è quindi di 1:1, garantendo prestazioni davvero elevate. Basti pensare che l'accelerazione da 0 a 100 chilometri orari, grazie alla trazione integrale, è coperta in 1.8 secondi, merito della particolare rapportatura del cambio che privilegia l'accelerazione rispetto alla velocità di punta che, nonostante l'elevata potenza, è di 240 chilometri orari. Sebastien Loeb dovrà affrontare le 156 curve della Pikes Peak battendosi contro alcuni dei più forti piloti specializzati nelle gare in salita, come ad esempio Nobuhiro Tajima, attuale detentore del record della gara.

";i:7;s:2473:"

Pikes Peak: alla corsa anche Mini Countryman

Alla Pikes Peak anche Mini con la Mini Countryman Pikes Peak: 900 cavalli per meno di 900 chilogrammi ed un sound davvero aggressivo.

La Pikes Peak 2013 vedrà auto e partecipanti arrivare da tutto il Mondo. Anche Mini non sarà da meno e sarà rappresentata dal team di un suo concessionario francese che ha appositamente allestito una Mini Countryman per correre la Pikes Peak International Hill Climb. Non vi sono informazioni ufficiali a riguardo ma sembra che l'auto sia direttamente derivata da quella che Jean Philippe Dayraut, pilota che prederà il volante della Mini Countryman Pikes Peak, utilizzò lo scorso anno per affrontare la cronoscalata del Colorado.

Nel 2012 il telaio della vettura era stato utilizzato con una carrozzeria derivata da quella della Dacia Duster, ma nella versione carrozzata Mini Countryman la vettura pesa ben 79 chilogrammi in meno, fermando l'ago della bilancia ben al di sotto dei 900 chili, e beneficia di notevoli migliorie aerodinamiche e meccaniche. Gli enormi alettoni anteriore e posteriore serviranno per tenere attaccata al sulo questa supersportiva da corsa che, secondo quanto dichiarato dal concessionario di Tolosa, è in grado di erogare ben 900 cavalli. La Mini Countryman Pikes Peak potrebbe dare del filo da torcere anche a Sebastien Loeb con la sua Peugeot 208 T16 Pikes Peak, presentando le due vetture caratteristiche molto simili.

Lo scorso anno questa vettura, equipaggiata con un motore derivato da quello della Nissan GT-R, si piazzò terza con un tempo di 10 minuti e 17 secondi, dietro a Rhys Millen ed al vincitore Nobuhiro Tajima che fece segnare il record assoluto della gara con 9 minuti e 51 secondi. Queste vetture hanno praticamente solo la forma della carrozzeria in comune con le auto di serie, sono infatti studiate da zero per avere le massime prestazioni sulla gara in salita e dispongono di soluzioni tecniche estremamente evolute che permettono prestazioni davvero fuori dal comune. Basti pensare che si parla di accelerazioni da 0 a 100 chilometri orari al di sotto dei 2 secondi.

";i:8;s:2583:"

Pikes Peak: ultimi test per la Peugeot 208 T16

Ultime prove tecniche per Sebastien Loeb con la sua Peugeot 208 T16 Pikes Peak che affronterà la gara in salita nel Colorado il prossimo 30 giugno.

La Pikes Peak è uno degli appuntamenti più importanti dell'anno per il reparto corse di Peugeot. Dopo aver creato la Peugeot 208 T16 Pikes Peak la casa francese ha infatti iniziato a far allenare il pluricampione del Mondo di Rally Sebastien Loeb per la competizione americana che si svolgerà a giugno, sperando che i suoi successi nel Mondiale WRC vengano replicati anche nell'Hill Climb più famosa al Mondo. In questo nuovo video la casa francese mostra gli ultimi preparativi per la Pikes Peak con la sessione di prove tenutasi al Mont Ventoux negli scorsi giorni dove Sebastien Loeb ha provato la vettura per l'ultima volta prima di dirigersi nel Colorado dove si svolgerà la corsa.

Nel filmato Peugeot mostra la nuova Peugeot 208 T16 Pikes Peak contrapposta alla leggendaria Peugeot 405 T16 Pikes Peak, permettendoci di comparare le due vetture vedendo l'evoluzione tecnica degli ultimi 20 anni. La nuova Peugeot 208 T16 Pikes Peak è inquadrata in questo video con la sua livrea definitiva, con Sebastien Loeb ed i meccanici che cercano il setup definitivo in vista della gara. Erede della Peugeot 405 T16, la Peugeot 208 T16 Pikes Peak è stata appositamente sviluppata dai tecnici francesi per la gara americana lunga 19.99 chilometri caratterizzata da ben 156 curve e da un dislivello di 1.439 metri.

La vettura con la quale Sebastien Loeb affronterà la Pikes Peak è spinta da un impressionante motore V6 biturbo da 875 cavalli che, abbinato ad un cambio sequenziale sportivo ed alla trazione integrale è in grado di portare questa vettura da 0 a 100 in soli 1.8 secondi, arrivando ad una velocità massima di 240 chilometri orari, dato di importanza relativa per la Pikes Peak. Il peso è di 875 chilogrammi e l'esagerata aerodinamica aiuterà il campione transalpino, insieme ai grandi pneumatici slick firmati Michelin, a cercare di vincere la Pikes Peak il prossimo 30 giugno.

";i:9;s:2365:"

Pikes Peak: la Peugeot 208 T16 di Sebastian Loeb

Le armi segrete di Peugeot per la Pikes Peak 2013? Sebastian Loeb e la sua nuova Peugeot 208 T16 Pikes Peak da 875 cavalli con 0-100 in 1.8 secondi

Peugeot 208 T16 Pikes Peak

Peugeot ha diramato la prima foto ufficiale della Peugeot 208 T16 Pikes Peak che correrà la Pikes Peak International Hill Climb. Al volante della vettura vi sarà il pluricampione del Mondo Sebastian Loeb, che tenterà di aggiungere al palmarés delle sue vittorie anche la Pikes Peak International Hill Climb. La manifestazione, che si terrà il 30 giugno in Colorado, sarà corsa interamente su asfalto: proprio per questo motivo i tecnici francesi hanno sviluppato una vettura particolarmente bassa e rigida, che consenta al transalpino di poter sfruttare al massimo tutti gli 875 cavalli del V6 biturbo che equipaggia la vettura.

Questo propulsore proviene direttamente dalla Peugeot 908 che corre le gare di endurance della Le Mans Series e permette alla vettura, dotata di trazione integrale, di scattare da 0 a 100 chilometri orari nell'incredibile tempo di 1.8 secondi, un'accelerazione superiore a quella di una monoposto di Formula 1 grazie al peso contenuto in soli 875 chilogrammi.

Sebastian Loeb si è definito particolarmente entusiasta di questa vettura, dicendo che la Peugeot 208 T16 è in grado di unire i pregi di tre diverse categorie del motorsport: la gommatura di una vettura della Le Mans Series, il differenziale delle auto da rally del WRC e la downforce della Formula 1. Il tutto unito ad una potenza elevatissima, combinata all'elevata gestibilità del sistema a trazione integrale, con una velocità massima di 240 chilometri orari visto che la rapportatura del cambio è studiata principalmente per fornire grandi doti di accelerazione in uscita di curva, vero segreto per dominare la Pikes Peak.

";i:10;s:2535:"

Pikes Peak International Hill Climb: la gara in salita

Pikes Peak International Hill Climb: 19,99 Km, 156 curve e tornanti, dislivello di 1.439 m, pendenza media del 7% con 10.5%. Sono questi i numeri per chi vuole arrivare al traguardo posto a quota 4.300 della corsa in salita più famosa del mondo.

La Pikes Peak in Colorado si tiene da più di 90 anni, la prima gara si tenne infatti nel 1916: nel 1926 poi, i tre fratelli Louis Joe e Jerry Unser iniziarono a sfidarsi sulla strada che conduceva in cima alla montagna e con il tempo questa gara continuò ad evolversi fino ad diventare un avvenimento importantissimo nel panorama del motorsport mondiale. La partenza della Pikes Peak è a 2.862 metri sul livello del mare ed il percorso è lungo 19.99 chilometri: il dislivello totale è di 1.439 metri e 156 curve separano la partenza dal traguardo, situato a 4.301 metri di altitudine. L'edizione 2013 si svolgerà il 30 giugno e sarà la seconda della storia ad essere corsa interamente su asfalto, dopo il completamento della pavimentazione stradale avvenuto lo scorso anno prima dell'edizione 2012.

Negli anni si sono susseguiti numerosi piloti che hanno dominato la vetta nelle svariate categorie con numerose case che hanno investito moltissime risorse nella realizzazione di vetture appositamente dedicate alla Pikes Peak, come ad esempio Suzuki, con la sua Suzuki Escudo Pikes Peak e la Suzuki Sx4 V6 Biturbo Hill Climb Special del 2011 ed attuale detentrice del record del tracciato, o Peugeot, con la Peugeot 405 T16 di questo filmato. Proprio Peugeot sarà protagonista dell'edizione 2013 della Pikes Peak con la nuova Peugeot 208 T16 Pikes Peak, appositamente sviluppata per questa gara, che avrà al volante il pluricampione del Mondo Sebastian Loeb.

La Peugeot 208 T16 Pikes Peak è un tributo realizzato vent'anni dopo il debutto della Peugeot 405 T16: appositamente sviluppata per la Pikes Peak, questa vettura si discosta moltissimo dalla variante di serie della Peugeot 208, pur riprendendone alcuni particolari estetici. Iscritta alla Pikes Peak International Hill Climb nella categoria Unlimited, quella senza limitazioni, la Peugeot 208 T16 che sarà guidata da Sebastian Loeb ha come obbiettivo la vittoria, facendo tornare il marchio frances nella storia della Pikes Peak.

";}}

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail
43 commenti Aggiorna
Ordina: