Chrysler: internet in auto dal 2009

chrysler grand voyager, impressioni di guida, in evidenza, minivan, monovolume

Chrysler è pronta a lanciare un optional decisamente innovativo sulla propria gamma per il 2009, la connettività internet. Decisa a risollevare le vendite, crollate del 19,3% rispetto al 2007 negli Stati Uniti, la casa americana ha deciso di offrire un sistema wi-fi basato sulla tecnologia UConnect, già capace di sincronizzare via bluetooth cellulari e lettori MP3 con l'impianto multimediale di bordo. I primi problemi, però, nascono già oggi in quanto le leggi statunitensi stanno per inasprire le pene verso tutti coloro che utilizzano apparecchi elettronici in auto, a partire dai cellulari senza auricolare.

Chrysler sta proponendo la connettività come accessorio per i passeggieri, ma c'è da scommettere che molti clienti vorranno tentare di navigare guidando, magari per controllare la posta elettronica, lavorare o divertirsi e per questo non è ancora chiaro nè il funzionamento del sistema nè l'interpretazione della legge, che non è ad oggi pronta alla possibilità di gestire il "problema" di internet in auto. D'altro canto non è ancora stato chiarito il costo del traffico dati che i clienti dovranno sostenere per utilizzare il servizio: un esempio è dato dall'azienda di noleggio Avis, che propone già la connettività in auto dal 2007 al prezzo di 10,95$ al giorno.

chrysler grand voyager, impressioni di guida, in evidenza, minivan, monovolume
chrysler grand voyager, impressioni di guida, in evidenza, minivan, monovolume
chrysler grand voyager, impressioni di guida, in evidenza, minivan, monovolume

Via | Ilsole24ore (grazie a Gnovis per la segnalazione)

  • shares
  • Mail
36 commenti Aggiorna
Ordina: