GM: cinque milioni per gli studi sull'auto senza conducente

General Motors ha annunciato l'erogazione di un finanziamento di cinque milioni di dollari per sostenere un progetto nato in collaborazione con la Carnegie Mellon University di Pittsburgh, Pennsylvania. Si tratta di una ricerca volta ad avvicinare l'arrivo dell'ancora futuribile auto senza conducente.

Lo scopo, ovviamente, è quello di incrementare la sicurezza negli spostamenti sulle strade e di ridurre consequenzialmente il numero di morti e feriti da incidenti stradali.

"Immaginate di essere trasportati dalla vostra auto mentre fate colazione, scrivete un'e-mail o seguite le news. Ecco, con la Carnegie Mellon University stiamo lavorando proprio su questo" afferma Larry Burns, vice presidente ricerca e sviluppo General Motors che continua: "L'elettronica e i satelliti cambieranno definitivamente le nostre attuali idee sullo spostamento privato".

Per GM non è la prima collaborazione con il prestigioso ateneo della Pennsylvania: già otto anni fa i due soggetti avviarono un laboratorio di ricerca tuttora attivo e vitale e destinato ad andare avanti ancora.

  • shares
  • Mail
21 commenti Aggiorna
Ordina: