Turin Dream Race: Autoblog ci sarà

Soap Box

250 cm di lunghezza massima, un peso – complessivo di driver – non superiore ai 150 chili con un propulsore uguale per tutte: la sola forza di gravità. Queste sono le Soap Box, originali veicoli privi di motore impegnati nella Turin Dream Race, gara promossa dall’Istituto Europeo di Design lungo le ripide strade della collina torinese.

Domenica 22 giugno, a partire dalle ore 16.30 con punto d’arrivo in piazza Gran Madre, i tredici veicoli impegnati si sfideranno lungo i circa tre chilometri del percorso cittadino. La vincitrice verrà proclamata secondo due criteri di giudizio: da un lato, ovviamente, il tempo necessario per completare la discesa, comprensiva di una prova d’abilità nel tratto conclusivo; dall’altro la capacità di emozionare attraverso lo stile, con Fulvio Conti, direttore della rivista torinese Auto&Design, a valutare la sagacia delle linee.

Fautori di questa iniziativa, organizzata nel contesto di Torino Capitale Mondiale del Design 2008, sono l’Istituto Europeo Design, il Politecnico della città sabauda, Torino Design, oltre a Pininfarina e la Scuderia Ferrari Club, patrocinatori dell’evento e direttamente interessati nel progetto Soap Box: da tre anni, infatti, i tifosi del Cavallino si sfidano in un campionato dedicato a queste vetture. Il percorso, infine, prevede la partenza da Strada della Margherita, passando per Corso Giovanni Lanza fino ad attraversare corso Villa della Regina per lambire la centralissima piazza punto d’arrivo.

Soap Box

Via | Turin Dream Race

  • shares
  • Mail
17 commenti Aggiorna
Ordina: