Ford: chiusura estiva forzata per tre impianti produttivi

ford f150

Dopo la notizia secondo cui un impianto Ford del Michigan sarebbe andato incontro ad un periodo di chiusura di nove settimane, arrivano oggi da Automotive News nuove informazioni sullo stato di salute della casa americana. A chiudere i battenti saranno altre due fabbriche, che rimarranno ferme ben oltre le consuete due settimane estive.

Il motivo, manco a dirlo, è la drammatica contrazione della domanda per pick-up e truck sul mercato americano, che ha messo davvero nei guai i produttori americani, già alle prese con difficoltà tutt'altro che trascurabili.

Oltre all'impianto che ha sede in Michigan (dove vengono prodotte Ford Expedition e Lincoln Navigator), chiuderà per almeno quattro settimane la fabbrica del Kentucky dove nasce il pick-up F-Series, per 17 anni il modello più venduto negli USA, fino allo scorso maggio. La manovra era attesa da un momento all'altro: Detroit aveva già congelato gli ordini per la fornitura dei motori.

Anche il terzo impianto nel mirino ha sede in Kentucky, ma produce i due SUV Ford Explorer e Mercury Mountaineer. Anche qui, gli operai si fermeranno per quattro settimane, a partire già dal prossimo lunedì.

  • shares
  • Mail
26 commenti Aggiorna
Ordina: