Lancia Stratos: tornerà davvero?

lancia stratos

Non dateci degli scettici, ma quando si parla del futuro di Lancia o Alfa Romeo -e soprattutto di modelli da sogno, come in questo caso- la prudenza non è mai troppa. Diciamo che saremo ben felici di essere sorpresi positivamente al momento della loro presentazione, ma per ora abbiamo imparato a non gioire anzitempo.

Dunque, stavolta si parla di sua maestà la Lancia Stratos. Olivier Francois ha rilasciato un'intervista ad Autocar in cui parla esplicitamente della rinascita di una sportiva a motore centrale con il prestigioso marchio torinese sul cofano. Produzione in piccola serie e commercializzazione nel 2011 sono le coordinate commerciali dell'ipotetico modello.

"Lancia vuole tornare ad essere un marchio premium e mascolino, e fare una grande sportiva entusiasmante da guidare sarebbe la scelta azzeccata. Spero di convincere Marchionne della bontà dell'idea". Questo è un estratto della dichiarazione di Francois, che invece non ha fatto menzione di caratteristiche tecniche e prezzi, limitandosi a puntualizzare che la sportiva non sarà un'auto estrema.

Ora, supponendo che l'ad Lancia non ci stia prendendo tutti in giro (stiamo ovviamente scherzando), c'è da chiedersi quali siano i piani di Fiat Automobiles per il futuro di Lancia. Dato per scontato il progetto di riposizionamento verso l'alto -o "upmarketing"- del brand, rimane da capire la direzione che verrà intrapresa. Lancia diventerà solamente sinonimo di lusso e prestigio, oppure darà spazio anche a modelli sportivi, magari "cugini" di Ferrari, Maserati e Alfa Romeo?

Lasciamo da parte queste speculazioni, e torniamo a Olivier Francois e alle sue parole. "Già a Ginevra porteremo una concept car che lascerà assolutamente sorpreso il pubblico (l'Aurelia delle nostre anticipazioni?), è qualcosa di assolutamente nuovo". Nemmeno a dirlo, bastano queste poche parole a risvegliare entusiasmi lancisti da troppo tempo sopiti. Ma non è tutto, perchè il sorridente manager francese ha detto di più.

"Nell'autunno del 2009 arriverà la nuova Ypsilon, un modello da 3,80 metri. Con la nuova Delta a quota 4,50, abbiamo creato lo spazio per un'altro prodotto, nell'ordine dei 4,20 metri, decisamente più sportivo di tutta la nostra gamma attuale".

E questa nuova Lancia potrebbe nascere sulla base dell'Alfa Mi.To, che sembra nata apposta per fornire la base tecnica a questa inaspettata sorpresa. La quale a sua volta potrebbe dar vita (finalmente, dopo tanti anni) alla Fulvia e alla Musa del 2012.

Che sia arrivato il momento del grande risveglio anche per La Bella Addormentata?

(Ringraziamo il nostro lettore "zebitta" per la segnalazione)

  • shares
  • Mail
81 commenti Aggiorna
Ordina: