Corvette Stingray Convertible: 1 milione di dollari per il primo esemplare


Il primo esemplare di produzione della Chevrolet Corvette Stingray Convertible è stato venduto all'asta per un milione di dollari, ovvero 770 mila euro. Così come già successo per il primo esemplare della Corvette Stingray Coupé, Chevrolet ha messo all'asta il primo modello della nuova cabrio americana, devolvendo in beneficenza i ricavati dell'asta. Nella stessa asta è stata venduta anche una Dodge Challenger SRT8 392 precedentemente posseduta da Sergio Marchionne: il prezzo è arrivato fino a 175 mila dollari, circa 135 mila euro, che saranno devoluti in beneficenza.

Alla Barrett-Jackson di Palm Beach in Florida l'ultima nata in casa Chevrolet è stata acquistata da Rick Hendrick, proprietario del team American Nascar. Hendrick è già proprietario della prima Chevrolet Corvette Stingray prodotta, acquistata sempre all'asta per beneficenza lo scorso gennaio per la cifra di 1 milione e 100 mila dollari. Nonostante abbia vinto entrambe le aste però, Rick Hendrick non potrà vedere le sue Corvette Stingray fino alla fine dell'estate, periodo nel quale inizierà l'effettiva produzione in serie dei modelli.

Presentata al Salone di Ginevra 2013, la Corvette Stingray Convertible presenta la stessa piattaforma della sorella coupé, riprendendone motorizzazione e trasmissione. Sotto il cofano si trova quindi lo stesso V8 LT1 da 6.2 litri della versione a tetto fisso, in grado di erogare 450 cavalli e 609 Nm di coppia massima: lo scatto da 0 a 100 chilometri orari è coperto in circa 4 secondi ed il motore presenta un'efficienza molto maggiore rispetto al V8 della Chevrolet Corvette C6. Il particolare sistema del soft top ha permesso di risparmiare ben 45 chilogrammi di peso rispetto alla precedente versione ed è azionabile fino alla velocità massima di 50 chilometri orari.









  • shares
  • Mail
10 commenti Aggiorna
Ordina: