L’araba fenice De Tomaso potrebbe risorgere ancora?

Dopo la morte del fondatore Alejandro De Tomaso, avvenuta nel 2003, l’omonima azienda ha cessato la sua attività praticamente subito, chiudendo i battenti per insolvenza solo l’anno successivo. Oggi, a distanza di quattro anni, il piccolo produttore potrebbe conoscere una nuova giovinezza, perchè secondo recenti voci, il marchio e la proprietà saranno presto messi in

Dopo la morte del fondatore Alejandro De Tomaso, avvenuta nel 2003, l’omonima azienda ha cessato la sua attività praticamente subito, chiudendo i battenti per insolvenza solo l’anno successivo. Oggi, a distanza di quattro anni, il piccolo produttore potrebbe conoscere una nuova giovinezza, perchè secondo recenti voci, il marchio e la proprietà saranno presto messi in vendita.

Monica Rossi, curatore fallimentare del tribunale di Modena, ha scelto la data del 28 giugno prossimo per la cessione dei diritti relativi alle denominazioni Pantera e Guarà, per le quali il corrispettivo è stato fissato in 1.780.000 euro come base d’asta. Il 3 luglio invece, sarà la volta delle proprietà immobiliari, consistenti in circa 5000 mq di uffici e capannoni, per le quali si partirà invece da 7.630.000 euro.

Ancora nessun acquirente si è fatto avanti ufficialmente, ma le speculazioni sono tante. Speriamo solo che l’eventuale nuova proprietà faccia capo a qualcuno con l’auto nel cuore.

Via | auto, motor und sport

I Video di Autoblog

Ultime notizie su Anticipazioni

Anticipazioni, bozzetti e foto spia delle auto in arrivo nei prossimi anni

Tutto su Anticipazioni →