Audi A7: svelati nuovi particolari


La nuova Audi A7, di cui vi proponiamo 3 render, porrà nuovi standard per le performance,l’ eleganza e la qualità nel segmento delle berline/coupè di lusso. Questa è la dichiarazione d’intenti che arriva dai piani alti di Ingolstadt. La vettura, attesa per il 2010 rientra in quel programma di ampliamento della gamma che prevede l’arrivo di altri 17 nuovi modelli e che punta, ambiziosamente, ad alzare le vendite del costruttore tedesco del 50% in 7 anni.

La A7 si scontrerà a muso duro con l’antesignana del segmento, la Mercedes CLS. E per fare questo, sarà equipaggiata con un carico di tecnologia davvero pesante. Stefan Sielaff, capo del design Audi ha inoltre affermato che questa "coupè a 4 porte" proporrà soluzione stilistiche e costruttive che faranno della A7 “l’apripista” per un nuova direzione dei contenuti Audi.


La casa dei quattro anelli punta a produrne circa 40.000 ogni anno; Ma soprattutto vorrebbe renderla un “auto-simbolo” della tecnologia del marchio nonché un' ulteriore spinta per la sua immagine specie negli USA, dove questa tipologia di veicolo è sempre più apprezzata.

La vettura condividerà il pianale MLP, che sarà ampiamente costruito in alluminio, con la prossima generazione della A6 con lo scopo di garantire una distribuzione dei pesi ottimale nonché un comportamento stradale assai dinamico. Tuttavia, contrariamente a quest'ultima che sarà concepita con sospensioni convenzionali a molla, la A7 potrà beneficiare di sospensioni pneumatiche (ma le versioni più spinte avranno probabilmente le magnetic-ride) per eguagliare le qualità di marcia della CLS.

Già al lancio dovrebbero essere disponibili 3 motori a benzina e 3 diesel. I motori a ciclo otto spazieranno dal 2.8 V6 FSI al nuovo V8 4.0 TFSI della S7, passando per l’ormai imminente 3.0 V6 TFSI. I diesel invece includeranno un 2.7 TDI e due V6 3.0 turbo e biturbo. Le trasmissioni disponibili saranno 3: un cambio manuale a 6 marce, un nuovo automatico a 7 rapporti e lo sportivo S-tronic a doppia frizione per le versioni più pepate.


Previste anche le sportive versioni S ed RS. Quest’ultima probabilmente equipaggerà una versione rivisitata del 5.0 V10 TFSI della RS6 capace di erogare una potenza di circa 600 CV. Ovviamente saranno dotate della trazione integrale “Quattro” e del nuovo differenziale posteriore sportivo che debutterà a settembre sulla nuova S4.

Non mancheranno nemmeno versioni ibride con propulsori benzina e diesel abbinati a motori elettrici con batterie a ioni di litio prodotte da Sanyo. Presenti all’appello anche la nuova generazione del sistema MMI e un nuovo impianto di riconoscimento vocale che, secondo il boss Audi Michael Dick, promette di essere rivoluzionario.

Nonostante le generose dimensioni di 490 cm di lunghezza, la A7 manterrà un’impostazione interna adatta ad ospitare 4 persone. Una scelta obbligata per non cannibalizzare il mercato di A6 ed A8, le quali proporranno invece soluzioni più pratiche ed abitacoli più ariosi.

Via | Autocar (Grazie a "zebitta" per la segnalazione)

  • shares
  • Mail
33 commenti Aggiorna
Ordina: