"Erode torna sulle strade":tragicamente scarsa la sicurezza stradale per i bambini

La sicurezza dei bambini sulla strada è spesso dimenticata; a dirlo sono i freddi numeri :quasi 100 bambini ogni anno muoiono per inosservanza delle basilari regole per la sicurezza dei più piccoli o per distrazione degli adulti. Disattenzioni che hanno un prezzo impagabile: 50 piccole vittime fra i bimbi trasportati, 29 quelli travolti come pedoni, 7 i piccoli ciclisti che hanno perso la vita. Arrivano invece a circa 11mila coloro che riportano ferite, spesso con effetti anche permanenti. Sono questi i dati del 2006, gli ultimi disponibili; ma per il 2007 ed il 2008 non lasciano sperare nulla di buono, anzi. Spesso le incolpevoli vittime vengono trasportate in scooter come se fossero pacchi, gettate sui sedili posteriori delle auto senza seggiolini o, peggio, fatte viaggiare in braccio a mamme assassine, addirittura sul sedile anteriore.

"È come se sulle strade fosse tornato re Erode - afferma il presidente dell'Asaps (associazione amici polizia stradale) Giordano Biserni, che ha organizzato un convegno nazionale il prossimo 7 giugno a Forlì sulla “Sicurezza dei bambini in auto e sulla strada". Il meeting punta a tracciare il punto sull'evoluzione della normativa che tutela i piccoli e su come arginare questo tipo di incidenti. "Affronteremo temi statistici e di carattere legale - ha aggiunto Biserni - aspetti sociologici e legislativi, ma si parlerà anche delle regole che devono essere adottate dagli adulti, come i sanitari devono intervenire fino alla gestione di una notizia tragica, compito questo che tocca spesso alle forze dell'ordine". Speriamo vivamente che tutto ciò possa servire ad arginare al più presto questi tristissimi eventi.

Via | Repubblica (Grazie a "pipino" per la segnalazione)

  • shares
  • Mail
18 commenti Aggiorna
Ordina: