Alfa-Romeo: produzione americana in Ontario?

Alfa Romeo 8C Spider

Il rilancio commerciale della casa italiana, passa inevitabilmente per gli Stati Uniti. Questo è in sintesi il pensiero di molti addetti ai lavori, nonché dell’artefice del rilancio dell’industria automobilistica italiana Sergio Marchionne, che ha recentemente ricevuto una laurea ad honorem in ingegneria gestionale dal politecnico di Torino.

Tuttavia, come ha affermato lo stesso neo-ingegnere, “è impossibile costruire le vetture in Europa e poi venderle negli Usa e guadagnarci". Alfa Romeo sta infatti vagliando , calcolatrice alla mano, la sede d’oltreoceano più adatta per far partire la produzione di alcuni modelli della propria gamma.

Alfa Romeo 8C Spider
Alfa Romeo 8C Spider
Alfa Romeo 8C Spider

Fra quelle che potrebbero essere le nazioni più consone ad ospitare i nuovi stabilimenti della casa del biscione, ultimamente si è fatto il nome di USA, Messico e Ontario. Proprio quest’ultima , una provincia del Canada centrale, sarebbe assai interessata ad ospitare la catene di montaggio Alfa. Infatti, lo stesso Dalton McGuinty, premier dello stato dell’Ontario, ha illustrato a Marchionne, nel modo più convincente possibile, la validità di un investimento in questa regione che possiede una manodopera molto qualificata e capace, ed è dotata di infrastrutture e trasporti molto efficienti.

Inoltre l'Ontario è vicino al “distretto dell'auto” degli Stati Uniti: lo stato del Michigan, dove hanno sede i maggiori "costruttori-colossi" americani, e che dispone di un bacino di consumatori assai elevato. Marchionne intende riportare il marchio Alfa Romeo negli Usa 'entro fine 2010/ primi del 2011 e una decisione potrebbe essere presa entro sei mesi; salvo qualche "contrattempo" dovuto a più importanti priorità aziendali.

Grazie a "Fulvio" per la segnalazione

Via|Ilsole24ore.com

  • shares
  • Mail
147 commenti Aggiorna
Ordina: