• SUV

Infiniti QX60 Hybrid

Tutte le immagini e le informazioni sull’Infiniti QX60 Hybrid



L’Infiniti QX60 Hybrid debutta al salone di New York (29 marzo-7 aprile) e rappresenta un’evoluzione del noto JX, il cui nome viene aggiornato per meglio indicarne la principale caratteristica tecnica. In questa declinazione il SUV giapponese è infatti equipaggiato con un modulo ibrido, destinato anche al Nissan Pathfinder e composto da un motore benzina quattro cilindri da 2.5 litri (sovralimentato tramite compressore), da un motore elettrico con potenza di 15 kW e da un pacco batterie agli ioni di litio, collocato sotto la terza fila di sedili. La trasmissione è automatica a variazione continua.

L’Infiniti QX60 sviluppa 254 CV e consuma 9 litri di benzina ogni 100 chilometri (l’autonomia è superiore ad 805 chilometri), valore sufficiente per eleggerlo vettura a 7 posti dai minori consumi venduta sul mercato nordamericano. Infiniti rivela che il QX60 mantiene immutate le caratteristiche del suo fratello con motore tradizionale. Le prestazioni, la volumetria del vano bagagli e la disponibilità di centimetri nell’abitacolo restano dunque invariante. Cambia solo il prezzo, superiore di 3.000 dollari rispetto all’unica JX oggi disponibile e quindi pari a 44.250 dollari.

L’Infiniti QX60 Hybrid misura 4.98 metri in lunghezza, 1.96 metri in larghezza ed 1.72 metri in altezza. Offre di serie l’Intelligent Regenerative Braking e numerosi sistemi di assistenza alla guida, come i Backup Collision Intervention (BCI) e l’Around View Monitor. Di serie monta cerchi in lega da 18 pollici e pneumatici all-season 235/65 R18, ma in opzione è possibile scegliere cerchi in lega da 20 pollici e gomme 235/55 R20 (parte dell’HEV Deluxe Touring Package). Decisamente curato il sistema multimediale.

Infiniti QX60 Hybrid
Infiniti QX60 Hybrid
Infiniti QX60 Hybrid

I Video di Autoblog