Come volevasi dimostrare: ecco il secondo The Stig

The Stig e Tim Schrick

Poteva essere un finale privo di happy ending, senza lieto fine: Tim Schrick, eccentrico conduttore del canale tedesco D-Motor, per quanto capace e valente non sembrava in grado di incarnare l’enigmatico ruolo di The Stig senza dare adito a malumori. Con il volante fra le mani, sia chiaro, non ha nulla da invidiare a ben più quotati colleghi, però al cospetto di quell’eminenza di Damon Hill chiunque verrebbe ridimensionato.

E invece, l’immagine recentemente balzata agli onori del gossip automobilistico accartoccia tutte le ipotesi: Tim Schrick non è The Stig. O meglio: non è l’unico The Stig. Quest’ultimo scatto, catturato in un autodromo belga durante una sfida fra i conduttori di Top Gear e D-Motor, mostra una doppia versione del pilota in bianco: a destra il tester tedesco, a sinistra il vero (probabilmente) The Stig, solitario e impassibile come si conviene ad un misterioso fantino. Il mistero prosegue, a meno ché il nostro prode non possieda anche il dono dell’ubiquità…

Via | FinalGear

  • shares
  • Mail
188 commenti Aggiorna
Ordina: