Fiat: si pensa al marchio low-cost

"C'è abbastanza spazio sul mercato per l'introduzione di un "true-value brand", ed entro 12 mesi decideremo se farlo o meno". Questo è quanto ha detto in sostanza Sergio Marchionne lunedì scorso a Torino, tornando sull'argomento del low-cost brand di Fiat.

A questa nuova (o rediviva, se dovesse trattarsi di Innocenti) casa, spetterà il compito di produrre l'attesa "Uno", utilitaria che punterà tutto sul prezzo estremamente competitivo e sulle caratteristiche di razionalità e semplicità progettuale.

A tale proposito si parla di un debutto in Europa nel 2010 ad un prezzo nell'ordine dei 6000 euro, ma la vera novità, secondo Automotive News è che da quest'auto deriverà un'intera famiglia di modelli low-cost, che costituirà di fatto la gamma del nuovo marchio.

Si conoscono ancora pochi dettagli del futuro modello, ma l'ipotesi al momento più sostenuta è che sarà basato su una versione accorciata del pianale della Grande Punto e che verrà prodotto negli stabilimenti serbi della neo-acquisita Zastava.

  • shares
  • Mail
28 commenti Aggiorna
Ordina: