Mercato europeo ad aprile: + 9,6%

Mercato AutoContinua il moto ondivago del mercato automobilistico europeo: ad aprile, dopo le flessioni di gennaio e marzo, le vendite continentali si sono attestate a 1.420.944 immatricolazioni, ben 9,6 punti percentuali in più rispetto alle 1.296.329 del 2007.

Guidano il risveglio primaverile Germania e Francia (in aumento rispettivamente del 15 e 20%), mentre l’Italia accusa un nuovo brusco stop (-2,9%): gli 8.2 punti percentuali rispetto al primo quadrimestre dello scorso anno sono facilmente spiegabili – “colpa” degli incentivi, vero e proprio stimolante per il mercato. Va tuttavia precisato che i segni più possono essere giustificati con i due giorni lavorativi in più rispetto al 2007.

Beneficia dell’aumento il brand Fiat, tanto da registrare aumenti astronomici nei paesi rivali: in territorio d’Oltralpe il Lingotto aumenta del 49,8%, con un netto +1,1 nella quota di mercato; in terra tedesca, invece, la crescita è stata “limitata” al 17,7%.
Artefici di tale successo la Panda e la 500, rispettivamente al primo e secondo posto (con percentuali del 16.9 e 15%) nel segmento A.

Come da triste routine, purtroppo, Alfa Romeo e Lancia proseguono nella loro corsa al ribasso, in attesa della Delta e della Mi.To, ancore di salvezza dalla vitale importanza.

Stupiscono anche i numeri relativi al mercato brasiliano (+50,3%) e turco (+35.7%), entrambi superiori ai dati di vendita complessivi.

Via | Repubblica

  • shares
  • Mail
78 commenti Aggiorna
Ordina: