Renault: l'auto elettrica debutterà l'anno prossimo in Israele

renault megane

Come tutti sanno, Israele si trova in uno stato di attrito latente con il mondo arabo, che al di là di momenti di distensione e di rapporti diplomatici tutto sommato buoni con alcuni tra gli stati musulmani più moderati, rischia sempre di aggravarsi da un momento all'altro.

Solo con questa chiave di lettura si riescono a capire le politiche di distacco dalla dipendenza dal petrolio che la piccola nazione porta avanti con molta tenacia e che contemplano una forte spinta verso l'ibrido e l'elettrico. Di questa dinamica ne sanno qualcosa i francesi di Renault, che da tempo coltivano il progetto della commercializzazione dell'auto elettrica in Israele, insieme all'iniziativa Project Better Place di Shai Agassi.

Nel corso del prossimo anno debutterà sulle strade israeliane una piccola flotta sperimentale di Renault Megane quattro porte, equipaggiate con batterie sviluppate insieme a Nissan e NEC, e capaci di un'autonomia di 125 miglia. Contemporaneamente inzierà lo sviluppo di una vastissima rete di "rifornimento" comprendente la bellezza di 500.000 punti di ricarica in tutto lo stato, che servirà quando nel 2010 inizierà la commercializzazione su vasta scala del modello.

Il progetto sta attirando l'attenzione di altri stati, in primis la Norvegia che ha già avviato una simile iniziativa. La prova più dura da superare, tuttavia, sarà quella dei grandi stati, tra cui gli USA, dove le grandi distanze potranno essere coperte solo da batterie con autonomie ben maggiori. Ma secondo molti, è solo questione di tempo.

Via | Autoblog.com

  • shares
  • Mail
49 commenti Aggiorna
Ordina: