GM Europe: uno sguardo ai motori e alle trasmissioni del futuro

opel insignia

La filiale europea di GM Powertrain ha la ferma intenzione di raccogliere le sfide lanciate dall'innovazione tecnologica e di restare al passo con le più importanti novità tecniche che nei prossimi anni faranno la loro comparsa sui modelli delle case più all'avanguardia. Ecco una breve panoramica delle più importanti novità attese sul breve termine.

Tre o quattro sono i concetti chiave di questa spinta innovatrice, che si incentrerà sul downsizing dei motori, sulla riduzione dei consumi e delle emissioni di CO2, nonchè sulla diversificazione dei tipi di propulsione adottati.

Un primo, importante passo è il debutto nel 2009 sulla Opel Insignia del nuovo 2.9 V6 diesel common-rail (250 CV e 550 Nm) dotato del cosiddetto processo di combustione "closed loop": un sensore posto all'interno della camera di scoppio misura la pressione presente all'interno ed invia un'informazione alla centralina che regola di conseguenza il funzionamento degli iniettori, migliorando l'efficienza complessiva del motore. Questa importante novità non rimarrà confinata al sei cilindri ma arriverà poi su tutta la prossima generazione di diesel GM Europe.

Opel Insignia
Opel Insignia
Opel Insignia

Anche per i benzina sono in vista importanti novità: in primo luogo, lo sviluppo della gamma ECOTEC, portata al debutto nel 2003 sulla Opel Vectra 2.2 e già andata incontro ad una serie di "upgrades", di cui il 2.0 turbo con fasatura variabile delle valvole montato sulla Opel GT ne è un chiaro esempio. Questa linea di motori andrà incontro a quel processo di "downsizing" di cui si diceva più sopra.

Ben più significativo sarà l'arrivo della tecnologia HCCI (Homogenous Charge Compression Ignition), che assomiglia in tutto e per tutto al rivoluzionario DiesOtto di Mercedes-Benz, e che come quest'ultimo combinerà l'alimentazione a benzina con l'accensione spontanea della miscela nella camera di scoppio, proprio come avviene sui motori a ciclo Diesel, risultando in una combustione molto più omogenea ed efficiente.

Per quanto riguarda le trasmissioni infine, GM parla di un aumento del numero dei rapporti e di un loro allungamento, sia per i cambi manuali che per gli automatici, i quali saranno accomunati anche dalla riduzione degli attriti interni. In tutto questo non va dimenticata l'attenzione per il piacere di guida, che passerà pure per alcune innovazioni in fatto di sistemi di trazione, ben rappresentate dall'XWD di Saab, del quale avevamo scritto in maniera diffusa nel mese di novembre.

  • shares
  • Mail
18 commenti Aggiorna
Ordina: