Alla 24 Ore del Nürburgring anche una Kia pro_cee'd strettamente di serie!

Kia pro_cee'd

Cosa c'è di più impegnativo di una gara endurance dura come la 24 Ore del Nürburgring per mettere alla prova una vettura? Semplice, andare e tornare dall'Italia alla Germania con la stessa auto che parteciperà alla corsa. L'idea è venuta a Kia Motors, Continental e Castrol, uniti per l'occasione.

La partecipazione alla 24 Ore con un'auto strettamente di serie, dotata del solo equipaggiamento di sicurezza, vuole mettere alla prova in condizioni estreme la componentistica d'origine, i pneumatici stradali ed i normali lubrificanti impiegati sulle nostre auto. Inoltre, ai circa 5.000 chilometri che si percorrono fra prove e gara, si è voluto aggiungere il trasferimento da Milano al circuito e ritorno, per un totale complessivo di 6900 chilometri. Insomma, un po' come accadeva in passato quando le gare erano effettuate da vetture "stradali" in grado di circolare normalmente, oltre che di correre.

L'auto in questione è una Kia pro_cee'd CRDi con meccanica ed elettronica "piombate" in venti punti in sede di verifiche tecniche pre-gara proprio per garantire il pieno rispetto dell'originalità della componentistica. Anche il lubrificante sarà sottoposto ad esame chimico a fine gara come i pneumatici Continental ContiSportContact 3 da 225/35R18 W montati su cerchi in lega Aez, che verranno poi forniti come optional sulla pro_cee'd attualmente in commercio.

Kia pro_cee'd
Kia pro_cee'd
Kia pro_cee'd

L'equipaggio partirà martedì 20 maggio da Milano per raggiungere il tracciato tedesco attraverso Lugano, Bellinzona, il traforo del Gottardo, Zurigo, Basilea, Friburgo, Karlsruhe, Ludwigshafen, e Coblenza. Mercoledì e giovedì si svolgeranno le verifiche e la presentazione delle 220 vetture partecipanti alla gara con i rispettivi piloti, venerdì sono in programma 6 ore di prove ufficiali, e sabato alle 15 il via davanti a 250.000 spettatori. E non è ancora finita perché, pure se tutto sarà filato liscio, dopo ci saranno ancora 900 chilometri prima di tornare a casa.

Via | Repubblica

  • shares
  • Mail
16 commenti Aggiorna
Ordina: