Volvo: debutta il doppia frizione Powershift su C30, S40 e V50

Volvo Powershift

Le versioni 2.0 D 136 CV di Volvo C30, S40 e V50 vengono ora dotate della trasmissione Powershift, designazione che indica il cambio a doppia frizione "made in Volvo". Il beneficio maggiore è la riduzione dei consumi che questo tipo di soluzione tecnica opera rispetto ad un automatico tradizionale. Il Powershift Volvo, un unità a sei marce, riduce i consumi del già parco turbodiesel dell'8%.

Il cambio è stato sviluppato in collaborazione con Getrag ed è dotato di due frizioni in bagno d'olio che operano separatamente l'una dall'altra innestando l'una le marce "pari", l'altra le "dispari" (retromarcia compresa), ed offrendo così un flusso continuo di coppia ed una guida molto confortevole, oltre che reattiva. Le due frizioni rispondono ad un comando elettroidraulico e quando una innesta la marcia, l'altra predispone la successiva: logici i benefici anche in termini di consumi, rispetto ad un tradizionale automatico con classico convertitore di coppia e ingranaggi planetari.

L'abbinamento con il due litri diesel non è casuale: l'azione combinata della coppia del motore a gasolio e del cambio a doppia frizione, offrirà un'elasticità davvero invidiabile. Secondo Volvo, il Powershift sarebbe già in grado di sopportare valori di coppia fino a 450 Nm, un valore ben al di sopra dei 320 del 2.0 D. La casa dichiara un consumo di 5,9 l/100 km per la C30 e di 6,0 l/100 km per S40 e V50.
Volvo Powershift

Volvo Powershift
Volvo Powershift
Volvo Powershift

Volvo Powershift
Volvo Powershift
Volvo Powershift
Volvo Powershift
Volvo Powershift
Volvo Powershift
Volvo Powershift
Volvo Powershift
Volvo Powershift

  • shares
  • Mail
14 commenti Aggiorna
Ordina: