BMW Z4: in arrivo entro il 2008 con le sospensioni elettroniche

bmw z4 2010

Manca sempre meno al debutto della prossima generazione di BMW Z4 (E89) che ormai dovrebbe essere svelata al pubblico entro la fine dell’anno. E oltre alle foto di muletti più o meno “travestiti” della Z4 che ci danno un’idea dell’estetica aggressiva che prenderà spunto dalla CS Concept nel doppio taglio non intersecante delle linee della fiancata, si moltiplicano anche le voci sulle caratteristiche tecniche della Roadster di Monaco.

Voci che rimbalzano dal recente salone di Ginevra, dove un pubblico selezionato è stato invitato da BMW a visionare in anteprima la prossima Z4 (e anche la ormai imminente Serie 7 F01). Obiettivo principale la riduzione del peso che sarà ottenuta montando sulla Z4 la ciclistica anteriore in alluminio che è già presente sulla Serie 5 e anche alcuni elementi della carrozzeria saranno in alluminio. Con un po’ di malizia si può pensare che questi lodevoli sforzi per la riduzione delle masse in realtà serviranno per pareggiare l’aggravio di peso dovuto all’ormai, apparentemente, irrinunciabile tetto retrattile in metallo in stile Serie 3 Coupè che sostituirà il leggero tetto in tela da Roadster “pura” che hanno montato la Z3 e la Z4 attualmente in listino.

C’è comunque da dire che alcune fonti parlano di una possibile versione disponibile con il tetto in tela decisamente più filologicamente corretta e più indicata a chi ne fa un uso sportiveggiante dell’auto e quindi più attento alle masse e al differente baricentro (ovviamente più basso).

Altre fonti, invece, riferiscono che a fronte di una Z4 CabrioCoupè più “importante” nel segmento, pesi e dimensioni si viene a creare lo spazio commerciale per una piccola e leggera Z2 Roadster, derivata dalla Serie 1 come la Z4 sta alla Serie 3, con il tetto in tela, nuovi motori turbo a 4 cilindri e in grado di raccogliere perfettamente l’eredità spirituale dell’indimenticata e indimenticabile Z3.

bmw z4 2010

Ma la vera chicca che debutterà sulla Z4 è un nuovo sistema di sospensioni a controllo elettronico chiamato BMW Agile Drive. BMW abbandonerà il sistema elettroidraulico EDC che viene montato solo sulle versioni M (e questa è una pecca commerciale per la Casa di Monaco perché la concorrenza, non solo Premium, offre le sospensioni elettroniche su tutta la gamma e a partire persino dal segmento B) e un nuovo sistema apparentemente similare all’Audi Magnetic Ride in cui il particolare fluido degli ammortizzatori reagisce agli impulsi elettrici in modo differente in base al settaggio desiderato. Il BMW Agile Drive verrà poi implementato su tutta la gamma della Casa di Monaco.

Conclude l’offerta tecnica l’ormai immancabile pacchetto Effycient Dynamics per la riduzione dei consumi e una particolare versione che pare monterà un nuovo tipo di differenziale posteriore, oltre alla possibile versione turbodiesel. Tutto questo sarà fabbricato in Germania, mentre l’attuale Z4 viene costruita negli USA, e sarà pronto a dare battaglia alle principali concorrenti per le feste di Natale di quest’anno. Volete farvi un bel regalo?

Via | BimmerFile

  • shares
  • Mail
65 commenti Aggiorna
Ordina: