Mercato auto Europa: a febbraio 2013 registra un -10,2%

L’Europa conferma il trend di flessione iniziato a fine 2011: febbraio al livello piu’ basso di sempre con un pesante -10,2%, pari a 100.000 vetture vendute in meno. I soli 27 Paesi dell’Unione Europea archiviano in febbraio un record negativo assoluto, con vendite di autovetture al più basso livello di sempre con poco più di 795.000 unità (-10.5%)

Il mercato europeo dei 27 + Efta perde in febbraio oltre 100.000 vendite di autovetture, in flessione del 10,2%, dopo il calo dell’8,5% di gennaio, segno che la situazione del nostro continente non accenna a migliorare e confermando la tendenza al ribasso iniziata ad ottobre 2011. Secondo i dati diffusi oggi dall’ACEA, infatti, nel mese sono state vendute 829.359 auto, portando la riduzione del 1° bimestre dell’anno al 9,3%, con una perdita netta di 180.000 unità, a 1.748.071 immatricolazioni.

I soli 27 Paesi dell’Unione Europea archiviano in febbraio un record negativo assoluto, con vendite di autovetture al più basso livello di sempre con poco più di 795.000 unità (-10.5%). La depressione del mercato è abbastanza generalizzata, coinvolgendo Paesi sia del Vecchio Continente – tra i quali spicca l’eccezione del Regno Unito – che molti di quelli di più recente motorizzazione. Nel complesso dei primi 2 mesi, solo 8 mercati su 30 registrano un segno positivo, rappresentando appena ¼ del mercato totale. La situazione del mercato in Italia la conosciamo bene; e negli altri Paesi “il clima” non appare migliore…

Quello di febbraio è in Germania un mese tradizionalmente debole per il mercato dell’auto: anche nella nazione “locomotiva d’Europa” il calo delle vendite è a doppia cifra e pari al -10,5%. Parliamo di circa 25.000 vetture in meno rispetto al 2012, che fu in linea con l’anno precedente. Quest’anno il mercato del mese chiude a 200.683 immatricolazioni con una flessione del 9,6% sul primo bimestre 2012, pari a 392.773 unità. Ancora peggio la Francia che con 143.255 unità in febbraio ha perso il 12,1% rispetto all’anno precedente, portando il 1° bimestre a 268.053 immatricolazioni (-13,5%).

In Spagna, nonostante gli incentivi alla rottamazione del Plan PIVE 2, a febbraio si sono registrate 58.373 immatricolazioni (-9,8%). Era dal 1986 (anno di entrata della Spagna nell’Unione Europea) che non si registrava un febbraio sotto le 60.000 unità. La Gran Bretagna continua invece a rimanere “l’isola felice” d’Europa relativamente al mercato auto: il secondo mese del 2013 ha registrato, infatti, una nuova crescita, la dodicesima consecutiva, con un +7,9% e 66.749 unità. Nel 1° bimestre dell’anno il mercato si porta così a 210.392 unità, in crescita del 10,3%. Alla fine del documento condiviso in apertura potete trovare anche i 10 modelli più venduti.

I Video di Autoblog

Ultime notizie su Annunci

Annunci, presentazione di nuovi modelli.

Tutto su Annunci →