Toyota contribuirà alla realizzazione del primo jet passeggeri giapponese

toyota jet

Toyota ha recentemente annunciato la sua partecipazione ad un progetto molto ambizioso per il paese del Sol Levante, dove si sta lavorando alla realizzazione del primo jet passeggeri battente bandiera nipponica. Il progetto è capitanato dalla Mitsubishi Heavy Industries e Toyota parteciperà finanziariamente con un contributo di 10 miliardi di yen, circa 61 milioni di euro.

Il jet, al cui sviluppo partecipa anche il governo mediante la Development Bank of Japan, sarà in grado di ospitare dai 70 ai 90 passeggeri e riceverà il battesimo dell'aria nel 2013: questo mezzo si posizionerà nella classe dei jet civili di medio-piccole dimensioni, un segmento in cui andrà a competere con alcuni modelli della brasiliana Embraer. La All Nippon Airways ha già ordinato 25 esemplari del nascituro velivolo, secondo il quotidiano finanziario Nikkei. Due i motivi che hanno spinto Toyota alla partecipazione.

Il primo è di ordine puramente patriottico, il secondo, più pragmatico, consiste nel desiderio di allargare gli orizzonti ad un nuovo settore, in cui peraltro gli acerrimi rivali di Honda sono già presenti con il ramo HondaJet, che realizza aerei privati. A testimoniare la concretezza delle mire di Toyota, una portavoce della casa ha affermato che è già operativa una task-force interna per la ricerca aerospaziale, e che il costruttore intende ancora allargare lo sguardo su territori inesplorati.

  • shares
  • Mail
25 commenti Aggiorna
Ordina: