Ford: Kerkorian sale al 5,6% del pacchetto azionario

Cambiamenti in vista nell’assetto proprietario di Ford Motor Company: il miliardario Kirk Kerkorian, vecchia conoscenza nel ramo finanziario dell’autmotive americano, torna alla ribalta, e con un comunicato rilasciato nella giornata di oggi dalla sua Tracinda Corporation rende noto il suo interesse a salire al 5,6% dell’ovale blu di Detroit. La manovra prevede l’acquisto di uno

Cambiamenti in vista nell’assetto proprietario di Ford Motor Company: il miliardario Kirk Kerkorian, vecchia conoscenza nel ramo finanziario dell’autmotive americano, torna alla ribalta, e con un comunicato rilasciato nella giornata di oggi dalla sua Tracinda Corporation rende noto il suo interesse a salire al 5,6% dell’ovale blu di Detroit.

La manovra prevede l’acquisto di uno stock di 20 milioni di azioni al prezzo unitario di $ 8,50, il 13% in più rispetto all’ultima chiusura della società a Wall Street, dove venerdì era quotata a 7,50 dollari. Kerkorian passerebbe così dal 4,7% attuale, garantitogli dai 100 milioni di azioni che controlla ora, al 5,6%.

Quali sono stati i motivi alla base della manovra? Già dal buon Q4 2007 -si legge nel comunicato- la Tracinda tiene d’occhio il gruppo automobilistico, e dopo la pubblicazione dei risultati finanziari del Q1 2008, in cui Kerkorian intravede l’avvio di un circolo virtuoso per Ford, i dubbi sono stati fugati definitivamente.

Come dicevamo più sopra, Kerkorian è una vecchia conoscenza dell’industria automobilistica americana: sono noti i dissapori avuti negli ultimi anni con General Motors che hanno comportato la cessione della sua quota (circa il 10%), nonchè il suo rapporto contrastato con l’ex DaimlerChrysler, che è andato dalle tensioni del ’98 al fallito tentativo di acquisto quando i tedeschi si sono sbarazzati dei vecchi alleati.

Via | Autoblog.com

I Video di Autoblog

Ultime notizie su Anticipazioni

Anticipazioni, bozzetti e foto spia delle auto in arrivo nei prossimi anni

Tutto su Anticipazioni →