McLaren P1: in corso gli ultimi test di sviluppo

La McLaren P1 va in trasferta: eccola negli Stati Uniti, dove stata svolgendo test di affaticamento utili per mettere a punto il funzionamento di alcuni suoi componenti.

La McLaren P1 sta svolgendo gli ultimi test di affaticamento. I tecnici dell’azienda si sono pertanto recati in Arizona, California e Nevada, luoghi scelti in virtù delle proibitive condizioni climatiche: è McLaren stessa a rivelare come la sua ammiraglia abbia dovuto affrontare temperature nell’ordine dei 50°. La P1 si trova negli Stati Uniti perché i suoi demiurghi “sviluppino ed ottimizzino il comportamento dei numerosi particolari specifici”, nonché lavorino “su quei componenti che le permetteranno di raggiungere nuovi traguardi nel settore delle vetture ad altissime prestazioni”.

Per ottenere questi risultati hanno compiuto lunghe sessioni di test anche presso il Willow Springs International Raceway, circuito californiano i cui gestori ricorderanno ancora la presenza di Jeremy Clarkson, Richard Hammond e James May – intervenuti per girare una puntata di Top Gear. La McLaren P1 sarà in vendita a circa 1.05 milioni di euro e verrà prodotta in 375 esemplari. Utilizza un V8 termico da 3.8 litri, sovralimentato con due turbo e parte di un sistema ibrido. Quest’ultimo garantisce un totale di 916 ed una coppia motrice di ben 900 Nm, prevede un cambio automatico doppia frizione a sette marce ed include un modulo elettrico da 132 kW/179 CV e 260 Nm.

La McLaren P1 scatta da 0 a 100 chilometri orari in meno di 3 secondi, raggiunge la velocità doppia in meno di 7 secondi ed oltrepassa i 300 chilometri orari in meno di 17 secondi. L’esemplare fotografato è in veste definitiva.

Sergio Perez guida un prototipo

McLaren continua a diramare video ufficiali riguardo le fasi di realizzazione della McLaren P1, hypercar presentata al Salone di Ginevra 2013 dal costruttore britannico. In questo filmato un prototipo della McLaren P1 è guidato da Sergio Perez, uno dei due piloti del team McLaren di Formula 1. La pista scelta per il test è quella di Dunsfold, in Inghilterra a sud di Londra, che probabilmente riconoscerete in quanto utilizzata anche come test track dal programma televisivo Top Gear.

Il pilota messicano parla della vettura mentre la guida, definendola molto facile ed intuitiva da guidare e sostenendo che sia la vettura stradale con il comportamento più simile ad un’auto da Formula 1 che abbia mai provato. Il grande feeling della vettura viene mantenuto a tutte le andatura, con un grande rapporto tra il pilota ed il motore che propone un pedale del gas molto reattivo e comunicativo. Anche l’innovativo impianto frenante, realizzato con uno speciale materiale carboceramico derivato dalle tecnologie aerospaziali, è definito da Perez come molto simile a quello di una Formula 1, preciso e dalla gestione progressiva.

Traspare così ulteriormente il grande lavoro fatto dai tecnici McLaren per trasferire tutto il know how del mondo delle corse su questa nuova vettura, che raccoglie la pesante eredità della McLaren F1 degli anni novanta. Il suo motore V8 biturbo ibrido da 3.8 litri è in grado di erogare fino a 916 cavalli, con una coppia massima di 900 Nm. Tutta la potenza della McLaren P1 è gestita da un cambio automatico a doppia frizione a sette marce che consente alla McLaren P1 di scattare da 0 a 100 chilometri orari in meno di 3 secondi, arrivando in meno di 7 secondi a 200 chilometri orari e toccando i 300 chilometri orari in meno di 17 secondi.

Ultime notizie su Video

I video più interessanti e divertenti del mondo auto: i video ufficiali dai costruttori, le nostre prove su strade, i video amatoriali divertenti da condividere, ecco un modo per scoprire il mondo delle quattro ruote a 360 gradi!

Tutto su Video →