Il mercato europeo di gennaio: la Germania tiene su le vendite


Stabile il mercato europeo dell'auto a gennaio: rispetto allo stesso mese del 2007 infatti, il calo è stato dello 0,3 %. Nel primo mese dell'anno sono state immatriclate 1.308.761 vetture, contro le 1.312.131 dello scorso anno.

Se i paesi cosiddetti EU15 (quelli facenti parte dell'UE prima dell'allargamento a Est) sono andati malino (-1,6%), i nuovi membri dell'Unione Europea ha fatto registrare un secco +20,1%. Questo è il quarto mese consecutivo di crescita al di sopra del 10%.

Finalmente positivo il risultato della Germania che inizia bene il nuovo anno: dopo un 2007 condizionato dall'aumento della VAT, a gennaio il mercato tedesco ha di nuovo respirato, mettendo a segno un ottimo +10,5%. Il dato è ancora più significativo se messo a confronto con quello degli altri 14 stati, la metà dei quali non ha ripetuto i risultati dello scorso anno. In calo in particolare tutti i grandi mercati dell'Europa Occidentale: Gran Bretagna -2,1 %, Francia -5,6%, Italia -7,3% e Spagna -12,7%.

Ad est la crescita più notevole è stata quella della Lituania (+55,2%), seguita da Slovacchia (+36,6%), Romania (+34,5%) e Polonia (+24,6%). In termini assoluti i mercati più significativi rimangono nell'ordine Romania, Polonia, Ungheria e Repubblica Ceca.

Via | ACEA

  • shares
  • Mail
84 commenti Aggiorna
Ordina: