GM, perdita record: 38,7 miliardi nel 2007

gm logo Record negativo per GM che chiude il 2007 con la perdita di 38,7 miliardi di dollari, superando di gran lunga il precedente record di 23,4 miliardi che risaliva al 1992. La maxi-perdita è stata determinata soprattutto dal terzo trimestre, quando il gruppo ha dovuto contabilizzare oneri straordinari per oltre 38 miliardi di tasse differite.

Al netto dell'una tantum GM avrebbe archiviato l'anno con un positivo di 23 milioni di dollari rispetto ai 2,2 miliardi del precedente esercizio. Gli americani inoltre hanno avviato un altro round di offerte per uscite incentivate a 74.000 dipendenti.
Tornando ai conti, il settore auto nel 2007 ha registrato un risultato operativo positivo per quasi 900 milioni a fronte di ricavi in crescita a 178 miliardi di dollari (170 miliardi nel 2006), grazie soprattutto al contributo dei mercati emergenti.

"Il 2007 è stato un altro anno di importanti progressi: abbiamo adottato nuove misure di riduzione dei costi in Nordamerica, abbiamo continuato a crescere nei mercati emergenti e abbiamo definito uno storico accordo con il sindacato", sentenzia Rick Wagoner.

Nel quarto trimestre GM ha registrato un risultato netto positivo di 46 milioni di dollari rispetto ai 180 del medesimo periodo del 2006, mentre, comprendendo anche le componenti straordinarie, il colosso di Detroit accusa una perdita di 722 milioni rispetto all'utile di 950 milioni dell'ultimo trimestre 2006.

I ricavi sono ammontati a 47,1 miliardi rispetto ai 50,8 di un anno fa. Il settore auto ha totalizzato ricavi per 46,7 miliardi con una crescita di 3 miliardi grazie soprattutto a Sud America, Asia, Pacifico ed Europa orientale. In Nordamerica però GM accusa un rosso da 1,5 miliardi di dollari, in linea con la perdita di 1,6 miliardi dell'anno prima. Le attività in Europa invece confermano il trend positivo del 2006, anche se i profitti sono scesi a 55 milioni rispetto ai 357 dell'anno precedente, nonostante un aumento delle vendite dell'8,9% al volume record di 2,2 milioni di auto.

Via | Repubblica

  • shares
  • Mail
22 commenti Aggiorna
Ordina: