Tata Nano : alla carrozzeria ci pensa la Caparo

Foto della nuova Tata Nano

È vero, il suo aspetto è poco appagante, sgraziato, ma questo non significa che la Tata Nano sia costruita mirando all’assoluto risparmio: con una notizia a sorpresa, Caparo comunica di essere stata scelta come partner per la costruzione della low-cost indiana.

Non pensate che si occupi del motore o del reparto dinamico, dato che l’atelier britannico è stato privato di qualsiasi eccesso di foga venendo “confinato” alla carrozzeria: la costruzione di uno stabilimento a Singur, adiacente a quello in cui viene realizzata la Nano, fornirà la totalità dei pannelli metallici, per un totale pari al 60% dell’intero processo di assemblaggio. La restante percentuale verrà realizzata da Tata stessa.

Foto della nuova Tata Nano
Foto della nuova Tata Nano
Foto della nuova Tata Nano

Foto della nuova Tata Nano
Foto della nuova Tata Nano
Foto della nuova Tata Nano

La tecnologia per la costruzione della carrozzeria è relativamente semplice, – afferma
Angrad Paul, amministratore delegato del gruppo Caparo – ma il nostro livello di eccellenza ci permette di assicurare alta qualità e costi esigui.

Il nostro stabilimento – conclude Paul – è dotato di una linea di produzione semiautomatica: il numero di difetti sarà quindi molto prossimo allo zero. Chissà che da questa insolita alleanza non nasca una versione sportiva della Nano, riveduta e corretta proprio da Caparo? Fantasia? Sicuramente si, anche se le ambizioni di mister Ranan potrebbero orientarsi verso la sportiva più economica del globo.

Grazie a Bugatti&91 per la segnalazione.

Via | Repubblica

  • shares
  • Mail
11 commenti Aggiorna
Ordina: