L'ex presidente Shell: "Le auto più assetate dovrebbero essere bandite"

moody-stuart Mark Moody-Stuart, ex presidente di Royal Dutch-Shell, una delle multinazionali più potenti del globo, ha scritto recentemente in un suo editoriale per la BBC che le grandi "bevitrici" di benzina dovrebbero essere bandite e che in generale l'efficienza termica di tutte le automobili deve migliorare decisamente.

Lo strumento da adoperare secondo il manager è quello legislativo: solo grazie a questo -sottolinea Moody-Stuart- c'è stata la diffusione di soluzioni e accessori importanti, come il catalizzatore, le cinture di sicurezza, gli airbags, o la benzina verde. Ovviamente le industrie automobilistiche dovrebbero fare buon viso a cattivo gioco, e adeguare la propria produzione alle nuove, stringenti necessità che ci impone il mondo contemporaneo.

In sostanza secondo Moody-Stuart chiunque potrà comprare un'auto di grossa cilindrata, potente, ingombrante, ma solo a patto che rientri in limiti di emissioni e consumi ben precisi, oltre che più severi di quelli vigenti. Che sia la strada da seguire?

Via | GreenCarCongress

  • shares
  • Mail
73 commenti Aggiorna
Ordina: