AMG: finita la guerra delle potenze

Cara Corvette, ho apprezzato il tuo recente distacco nei confronti della sfrenata lotta verso la ricerca della potenza massima, ed in particolar modo il tentativo di percorrere una strada diretta verso il rispetto ambientale: ho pertanto deciso di seguire il tuo esempio. Con affetto, Amg. Proprio così, l’emblema della sportività made in Mercedes ha comunicato,


Cara Corvette, ho apprezzato il tuo recente distacco nei confronti della sfrenata lotta verso la ricerca della potenza massima, ed in particolar modo il tentativo di percorrere una strada diretta verso il rispetto ambientale: ho pertanto deciso di seguire il tuo esempio. Con affetto, Amg.

Proprio così, l’emblema della sportività made in Mercedes ha comunicato, per bocca di un importante dirigente, che “l’intento societario è traslato verso la ricerca della qualità, interna ed esterna, dell’handling e del piacere di guida, sacrificando la mera componente motoristica”.

La motivazione sarebbe semplice: il grado di eccellenza raggiunto da un costruttore come Amg avrebbe imposto un brusco stop prima che il divario nei confronti della media delle “altre auto” diventasse imbarazzante. Questa pausa forzata ha spinto i tecnici a redimersi, fermando la corsa verso l’eden di cavalli e newtonmetri per concentrarsi sulla fruibilità del mezzo.

Mercedes ha proposto il “disarmo”: chissà che anche Bmw e Audi non decidano di smantellare il loro arsenale atomico.

Via | Motorauthority

Ultime notizie su Annunci

Annunci, presentazione di nuovi modelli.

Tutto su Annunci →