Volkswagen: l'utilitaria low cost sarà prodotta in Cina?

Volkswagen up!

Appena qualche settimana fa Martin Winterkorn rivelò che lui ed i suoi principali collaboratori avrebbero deciso entro fine 2013 se, quando e dove realizzare la tanto attesa Volkswagen low cost, ovvero l’utilitaria destinata ai mercati emergenti. La decisione resta ovviamente ancora in bilico, ma una frase appena sussurrata dal responsabile sviluppo Volkswagen fornisce ulteriori informazioni su un progetto di cui AutoBild parò in maniera diffusa lo scorso 12 ottobre. Ulrich Hackenberg ha infatti rivelato che a Wolfsburg c’è l’intenzione di collaborare con uno fra i due partner cinesi, con l’obiettivo di produrre l’utilitaria nella Repubblica Popolare.

“E’ una questione che stiamo attualmente valutando” ha ammesso Hackenberg nel corso di un’intervista all’agenzia Reuters, lasciando intendere come la risposta ad una delle 5 W che riguardano il progetto – nello specifico il where, il dove – sia vicina all’essere confermata. Il manager non ha poi comunicato ulteriori dettagli utili. Per avere un quadro complessivo della vicenda è quindi necessario tornare al 12 ottobre ed alle indiscrezioni di AutoBild. Il magazine tedesco rivelò infatti che Volkswagen starebbe pensando ad una vera e propria famiglia di low cost, composta da una berlina, da una station wagon e da una monovolume a sette posti (lunga circa 4.20 metri).

I prezzi saranno compresi fra 6.000 e 10.000 euro, grazie all’utilizzo di numerose componenti comuni: la famiglia low cost dovrebbe infatti montare una piattaforma a trazione anteriore, derivata dalle PQ34 e PQ35, ovvero gli scheletri destinati alle Golf di quarta e quinta generazione. L’equipaggiamento e le dotazioni saranno limitate al minimo indispensabile.

  • shares
  • Mail
10 commenti Aggiorna
Ordina: