Mercato: sonoro +14% a dicembre con Fiat da record

Botti di fine anno per il mercato italiano dell'auto: a dicembre sono state immatricolate 160.746 vetture, con un +14,08% rispetto a dodici mesi prima.

Nello stesso periodo sono stati registrati 383.371 trasferimenti di proprietà di auto usate, (-3,19% rispetto al 2006) che hanno dunque costituito il 70,46% del volume globale delle vendite (544.117 mezzi). Complessivamente nel 2007 le immatricolazioni sono aumentate del 7,07% rispetto all'anno precedente, salendo a 2.490.570 unità.

Gongola il Gruppo Fiat che chiude il 2007 al 31,3% del mercato, in crescita rispetto al 2006, quando la quota era stata del 30,7%. Si tratta, tra l'altro, del miglior risultato dal 2001. Le immatricolazioni nel 2007 sono state più di 780 mila, il 9,2% in più rispetto al 2006, in un mercato che nello stesso periodo è cresciuto del 7,1%.

"Questo risultato -sottolinea il Centro Studi Promotor di Bologna- è interamente dovuto agli incentivi alla rottamazione che hanno consentito non solo di immatricolare 164.521 autovetture in più rispetto al 2006, ma anche di neutralizzare l'impatto negativo sulla domanda dell'incertezza della congiuntura economica e di molti altri fattori negativi, peraltro ancora in gran parte operanti nel 2008. Come è noto, il 28 dicembre scorso gli incentivi alla rottamazione sono stati rinnovati e questo fatto muta radicalmente le attese per l'anno appena iniziato, le cui prospettive sarebbero state problematiche in mancanza di incentivi".

Insomma, c'è da aspettarsi che il boom del 2007 sarà seguito da un altro anno record. Lo sostiene l'ANFIA, Associazione Nazionale Fra Industrie Automobilistiche: "L'auspicata riconferma degli eco-incentivi, avvenuta allo scadere dell'anno con il decreto "milleproroghe", e che ha esteso il bonus anche alle vetture Euro 2, lascia intravedere per il 2008 una domanda che dovrebbe attestarsi su livelli prossimi a quelli del 2007".

Via | Repubblica.it

  • shares
  • Mail
61 commenti Aggiorna
Ordina: