Detroit 2008: Mazda Furai e RX-8 facelift

Manca un mese al salone di Detroit, un mese che trascorreremo ad attendere due succulente proposte firmate Mazda: il facelift della RX-8 e il prototipo Furai. La prima, nonostante il nuovo modello stia muovendo i primi passi, otterrà un nuovo paraurti anteriore e posteriore, ma soprattutto un potenziamento del suo celeberrimo motore rotativo: insomma, le



Manca un mese al salone di Detroit, un mese che trascorreremo ad attendere due succulente proposte firmate Mazda: il facelift della RX-8 e il prototipo Furai.
La prima, nonostante il nuovo modello stia muovendo i primi passi, otterrà un nuovo paraurti anteriore e posteriore, ma soprattutto un potenziamento del suo celeberrimo motore rotativo: insomma, le classiche modifiche di metà carriera, che non vediamo l’ora di saggiare…
La seconda è una inedita concept-car, modellata ricorrendo allo stile Nagare (tradotto in italiano significa flusso) e basata sullo stesso chassis della Courage C65. Una proposta estrema, realizzata con la mente rivolta al campionato American Le Mans Series e spinta dallo stesso propulsore da 450 cavalli (e tre rotori) della barchetta da competizione.

Franz von Holzhausen, direttore di Mazda Nord America, così commenta questo sportivissimo prototipo: “Fino ad ora vi è stata una distinzione netta fra le auto da competizione e le super-car stradali: la Furai è il trait d’union designato fra questi due mondi, tale da coprire un gap lasciato finora scoperto”.
Non mancherà allo stand Mazda nemmeno la splendida Taiki.

Via | Motorauthority

Ultime notizie su Annunci

Annunci, presentazione di nuovi modelli.

Tutto su Annunci →